Iscriviti

Altitude PowerPlay: bici a pedalata assistita, con 8 velocità

Rocky Mountain, azienda canadese specializzata nella costruzione di bici, ha annunciato la commercializzazione della sua prima bici a pedalata assistita, la "Altitude PowerPlay", disponibile in 3 versioni, con telaio in carbonio, e cambio a 8 velocità.

Moto
Pubblicato il 31 maggio 2017, alle ore 12:09

Mi piace
12
0
Altitude PowerPlay: bici a pedalata assistita, con 8 velocità
Pubblicità

Rocky Mountain, azienda canadese attiva nella realizzazione di bici da montagna e da città, ha annunciato la commercializzazione della bici a pedalata assistita “Altitude PowerPlay”, disponibile in 3 versioni, a partire dal prezzo di 6.399 euro. 

La Altitude PowePlay è il frutto di 3 anni di ricerca e progettazione, da parte dei tecnici di Vancouver, ed i risultati si vedono: si è partiti dalle misure e dalle geometrie di una bici tradizionale, la “Altitude” con doppio ammortizzatore, e si sono introdotte tutte quelle componenti utili allo scopo, opportunamente mimetizzate nel corpo del velocipede. 

Il tubo obliquo della normale mountain bike è stato ingrossato, in modo da contenere la batteria, che può essere scelta nelle capienze da 500 o 612 Wh, mentre il motore è stato ubicato nel mozzo dei pedali, anch’esso opportunamente adeguato: nonostante queste aggiunte, la maneggevolezza della bici assistita in oggetto non è stata compromessa, merito dell’impiego del carbonio, sia flessibile che resistente, nella costruzione del telaio

La stabilità di percorrenza è assicurata, nel comparto puramente ciclistico, dall’adozione di cerchi da 27,5 pollici inseriti in forcelle ammortizzate con un’escursione possibile di 160 mm sul davanti, e di 150 mm sul posteriore, e dall’uso di pneumatici piuttosto larghi (2.5 pollici) e tassellati. 

Trattandosi, poi, di una bici pur sempre motorizzata, alcune componenti sono state potenziate, o scelte ad hoc, per reggere alle maggiori sollecitazioni della propulsione assistita: i freni sono a disco idraulici, mentre – per il cambio – ci si è affidati agli statunitensi della Sram, che hanno fornito lo Sram EX1, un box “E-BLOCK” con 8 rapporti opportunamente distanziati del 30% l’un dall’altro. 

La parte motoristica, secondo l’azienda, prevede un’unità propulsiva che è in grado di mettere in campo una coppia motrice molto ampia senza che questo impatti sulla silenziosità degli spostamenti, quasi pari a quando ci si muove con i soli pedali: essendo sprovvista di display, oltre ai comandi presenti sulla manopola, bisogna far affidamento sull’applicazione per device Android e iOS che permette, oltre a parametrare alla perfezione il livello di “assistenza” del motore, anche di visionare la situazione della componentistica elettrica di bordo, la carica della batteria, ed i classici parametri da navigazione (velocità, distanza coperta, posizione GPS, dove e quando svoltare). 

Già disponibile in commercio, la Altitude PowerPlay può essere ordinata sul sito dell’azienda con un prezzo che varia a seconda della variante prescelta (e delle relative specifiche): nello specifico, la Carbon 50 – con un peso di 22.3 kg – è venduta a 6.399 euro, la Carbon 70 – sempre da 22.3 kg – costa 7.499 euro, mentre la più leggera (21.6 kg) Carbon 90 è listata praticamente a 10.000 euro (9.999). 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore

Fabrizio Ferrara - Trovo che le bici a pedalata assistita possano essere molto utili, e per diversi tipi di spostamenti. Ad esempio, in ambito urbano, quando si va a lavoro, o quando si arriva in città - dalle vicinanze - per recarsi in ufficio. Un altro scenario d'uso, per la Altitude PowerPlay oggetto di quest'articolo, è quando ci si sposta in montagna, e si ha bisogno di un po' di sprint in alcune salite, o si è un po' stanchi dopo una giornata di belle pedalate.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!