Iscriviti

Wiko Jerry 2 e Sunny 2, smartphone entry level colorati e giovanili

La transalpina Wiko, specializzata nella realizzazione di smartphone giovanili entry level, torna a presidiare la sua fascia di mercato con 2 device , i Wiko Jerry 2 e Sunny 2, capaci di offrire le molte possibilità di Android anche a chi vuole spendere poco.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 4 agosto 2017, alle ore 11:06

Mi piace
9
0
Wiko Jerry 2 e Sunny 2, smartphone entry level colorati e giovanili

Uno dei brand telefonici più popolari in Italia è certamente quello della transalpina Wiko che, nelle scorse ore, ha annunciato 2 nuovi smartphone entry level, i Wiko Jerry 2 e Sunny 2, capaci di offrire le principali funzionalità di Android ad un’utenza che cerca affidabilità e costi contenuti.

Il Wiko Jerry 2 ha una scocca colorata (argento, oro, grigio, verde) in plastica 44 x 72,8 x 9,3mm, per 167 grammi) dall’aspetto molto giovanile. Al suo interno opera un processore MediaTek cloccato a 1.3 GHz ed abbinato a 1 GB di RAM, mentre lo storage – espandibile – raggiunge la capienza di 8 GB

Il display del Wiko Jerry 2 è un pannello LCD IPS da 5 pollici, con risoluzione FWVGA (854 x 480 pixel) e discreta densità d’immagine (197 PPI): la fotocamera anteriore ha una risoluzione di 5 megapixel, e scatta selfie luminosi con poca luce grazie al display usato come Flash, e alla funzione di abbellimento degli autoscatti “FaceBeauty”, mentre la fotocamera posteriore, sempre da 5 megapixel, ha un vero e proprio Flash LED e ha il focale a f/2.2: le foto possono avvalersi dello standard HDR, mentre i video sono girati a 1080p@fps. In tema di audio, e sempre per restare nel comparto multimediale, annoveriamo la presenza della Radio FM, e del jack da 3.5 mm per le cuffie. 

Il set di connettività del Wiko Jerry 2 è essenziale, e supporta Dual SIM, Wi-Fi n (hotspot), Bluetooth 4.0, GPS (A-GPS), e H+ (una via di mezzo tra il 3G ed il 4G/LTE): la porta microUSB 2.0 ricarica la batteria da 2500 mAh, capace di un’autonomia di 330 ore in stand-by, e 13 ore di chiamate sotto rete 3G. Il sistema operativo del Wiko Jerry 2 è Android Nougat 7.0, mentre il suo prezzo di listino è poco sotto la soglia psicologica dei 90 euro (precisamente, 89,99 euro). 

Il fratello minore, il Wiko Sunny 2 (126,6 x 66,3 x 11.4 mm, per 125 grammi), esibisce un display TFT da 4 pollici, con risoluzione WVGA (800 x 480 pixel): la fotocamera anteriore è da 2 megapixel, ed è sempre attrezzata col tool “FaceBeauty”, mentre la postcamera arriva a 5 megapixel, gira video a 720p, e supporta diversi filtri artistici, oltre al Flash LED. Il processore del Sunny 2 è un MediaTek cloccato a 1.2 GHz, ed abbinato a 512 MB, mentre lo storage arriva ad 8 GB.

Tra le connettività di questo terminale, oltre al Wi-Fi, ed al 3G, annoveriamo anche il Bluetooth 2.1 potenziato, come tempi di risposta e riduzione dei consumi, con lo standard EDR. La batteria, da 1300 mAh, assicura 270 ore di autonomia in stand-by, e 10 ore di conversazione in 3G, mentre il sistema operativo è Android Marshmallow 6.0. Cadenzato con livree colorate (tra le quali anche il turchese), il Wiko Sunny 2 sarà prezzato a poco meno di 60 euro, ovvero a 59.99 euro

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Wiko, da tempo, aggredisce il mercato degli smartphone con device che puntano ad offrire ottime tecnologie a prezzi contenuti: il discorso in questione può certamente valere per il Jerry 2, un dispositivo che può fungere da ottimo telefono secondario, grazie a discrete fotocamere, ed al recente Android Nougat. Lascia perplessi la mancanza del 4G, anche se l'autonomia - in tal senso - dovrebbe ringraziare. La scheda tecnica del Sunny 2, però, è decisamente basilare, e sconta la problematica presenza di soli 512 MB di RAM, anche se il sistema operativo è stato "retrocesso" al più leggero Marshmallow: considerando la difficoltà di Android a liberare le risorse in termini di memoria impiegata, almeno il doppio dell'ammontare sarebbe stato consigliabile. Certo, uno smartphone di emergenza con 2 anni di garanzia europea, a meno di 60 euro, non è un aspetto da sottovalutare.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!