Iscriviti

Sony Xperia XA1, smartphone middle level con ottime fotocamere

La fascia media del mercato telefonico è sempre più attenzionata dai nuovi brand cinesi. Tuttavia, per il range di mercato in questione, anche la giapponese Sony recita un ruolo da protagonista, col suo cameraphone middle-level Xperia XA1: eccone le specifiche.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 30 giugno 2017, alle ore 18:26

Mi piace
19
0
Sony Xperia XA1, smartphone middle level con ottime fotocamere

Nel settore degli smartphone, la fascia media del mercato è decisamente affollata di buone proposte: tuttavia, trovare in essa un prodotto di qualità davvero elevata non sempre è facile. Proprio per questo, potrebbe essere una valida idea orientarsi verso il Sony Xperia XA1, un device di fascia media che, presentato all’ultimo MWC 2017 di Barcellona, è disponibile in commercio già da qualche mese ad un ottimo street price.

Il Sony Xperia XA1 ha la tipica silhouette a mattonella piatta (145 x 67 x 8 mm, per 143 grammi) degli smartphone dell’azienda di Shinagawa (Tokyo), con uno chassis in plastica resistente, finiture in metallo, e lati in alluminio. Le forme sono pulite, con uno slot laterale per le microSD che si apre senza molletta: il lato corto superiore ospita il jack da 3.5 mm ed il microfono con cancellazione del rumore, mentre quello inferiore esibisce la porta microUSB Type-C, ed uno speaker mono.

Il frontale è protetto dalla tecnologia Gorilla Glass (con resistenza ai graffi 9H), e monta un vetro 2.5D leggermente curvo ai bordi, con cornici laterali quasi inesistenti: il display, al centro, è un LCD IPS da 5 pollici, con risoluzione HD e buona densità d’immagine (294 PPI), che migliora la leggibilità dei testi all’aperto grazie ad una modalità “controluce”. Le lunette verticali sono impegnative: quella in alto ospita i sensori, ed una selfiecamera Exmor RS: quest’ultima arriva a 8 megapixel, ha un sensore da 1/4″, l’autofocus, e un piccolo grandangolo (23 mm).

La fotocamera posteriore, invece, si spinge sino a 23 megapixel e dispone di un solo Flash LED: in compenso, ha un sensore grande 1/2.3″, lo zoom 5x, e la messa a fuoco con rilevamento di fase. L’audio, altro elemento molto curato del device, può contare sulla presenza di una radio FM.

Il comparto logico propone un processore MediaTek a 8 core, l’Helio P20 che – nella sua emanazione MT6757 – ha 4 core a 2.3 GHz, e 4 core a 1.6 GHz: al SoC in questione, con architettura a 64 bit e processo costruttivo a 16 nanometri, è stata associata una scheda grafica Mali-T880MP2. La RAM è da 3 GB, e lo storage da 32: ulteriori 256 GB massimi derivano dal ricorso alle microSD. 

La connettività del Sony Xperia XA1 propone il Wi-Fi a/b/g/n (Miracast, hotspot, Direct), il Bluetooth 4.2 LE (con A2DP per le cuffie senza fili), il 4G/LTE (cat. 6), l’NFC, e il GPS (A-GPS, Glonass). Un po’ piccola la batteria, da 2300 mAh, dotata di ricarica rapida Pump Express: per fortuna, grazie alla modalità “Stamina”, seppur a prezzo di prestazioni downgradate, si arriva a una giornata piena in uso medio (10 ore di chiamate e 603 ore in stand-by, sotto rete 3G).

Il sistema operativo scelto, nel caso del Sony Xperia XA1, è Android Nougat 7.0, personalizzato con un le app multimediali di casa, tra le quali citiamo “Sketch” (editor di fotoritocco con community annessa), e “Movie Creator” (per editare i video, girati a 1080p).

Previsto nelle colorazioni white, black, pink, e gold, il Sony Xperia XA1 – in versione “dual” (ovvero con 2 SIM) – si trova in commercio ad uno street price di 215 euro, (se siete fortunati) spedizione inclusa. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Ho la massima stima per il marchio Sony, sia per la qualità delle sue realizzazioni telefoniche (dai tempi della joint-venture con la Ericsson), che per la cura messa - da sempre - nel comparto multimediale (es. le TV, e le fotocamere). Tuttavia, nel caso dello smartphone Xperia XA1, qualcosina in più si poteva fare: magari, rinunciando agli 8 mm di spessore, poteva essere inserita una batteria più capiente, con conseguente display almeno FullHD. La mancanza del sensore biometrico, poi, è qualcosa di grosso, al giorno d'oggi: non che questi sensori siano infallibili ma, insomma, ce l'hanno brand cinesi poco noti...perchè negarselo su un bel cameraphone Sony come questo?

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!