Iscriviti

Samsung cambia strategia: le funzioni ‘inedite’ saranno dedicate agli utenti più giovani

Ad affermare tale cambio è stato il capo della divisione mobile di Samsung: DJ Koh. L'azienda, con l'intenzione di puntare sulla fascia degli utenti più giovane, decide di implementare le future funzionalità prima sugli smartphone di fascia media.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 5 settembre 2018, alle ore 00:07

Mi piace
3
0
Samsung cambia strategia: le funzioni ‘inedite’ saranno dedicate agli utenti più giovani

Chiunque decida di acquistare uno smartphone top di gamma, considerando il loro costo spropositato, è ben consapevole di entrare in possesso di un dispositivo ‘premium‘. Di solito, sono questi prodotti che hanno le migliori prestazioni e, spesso, sono i primi a presentare determinate funzionalità inedite le quali, in un futuro prossimo, sarebbero state implentate anche su dispositivi appartenenti ad una fascia di prezzo inferiore.

Questa è la logica che, da sempre, ogni azienda nel campo della telefonia mobile cerca di applicare (ma tale concetto vale anche su molti altri settori di mercato). Almeno in casa Samsung, però, pare che tale logica possa essere sostituita da un’altra che, a conti fatti, può assumere lo stesso valore concettuale (o anche superiore, dipende dai punti di vista).

Il cambio di strategia appena annunciato arriva nientemeno che dal numero uno della divisione mobile di Samsung: DJ Koh. In poche parole, l’azienda vorrebbe concentrarsi di più sulla fascia giovanile ossia quella che, nella maggior parte dei casi, difficilmente si può permettere un telefono top di gamma preferendo smartphone più accessibili da un punto di vista economico. Proprio questi ultimi, non a caso, saranno i primi ad ottenere alcune funzionalità sperimentali ed innovative che, in passato, sarebbero state implementate su dispositivi ben più costosi.

Le ragioni dietro a tale scelta sono diverse: in primo luogo, come detto precedentemente, concentrarsi su un’utenza più giovane può essere più produttivo. Basti pensare, ad esempio, che spesso e volentieri sono proprio questi gli utenti che acquistano gli smartphone a marchio Honor oppure Oneplus, smartphone dalla qualità ottima offerti ad un prezzo di vendita stracciato. Il secondo motivo è legato, probabilmente, al concetto stesso di ‘funzionalità sperimentale’. In sostanza, le intenzioni dell’azienda consisterebbero nel testare determinate funzionalità su smartphone meno costosi esportandole, in futuro e solo se necessario, anche sui modelli più blasonati.

In questo modo, Samsung potrebbe verificare la risposta del pubblico a determinate funzioni inedite implementandole su modelli più costosi solo se realmente necessario. Sia ben chiaro che gli smartphone top di gamma non diverranno, quindi, una seconda scelta: è altamente probabile che una funzionalità approdata su un dispositivo di media gamma sarà esportata in quella top a distanza di soli pochi mesi.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabio Attardo

Fabio Attardo - La nuova strategia commerciale di Samsung potrebbe rivelarsi alquanto produttiva. Il fatto di concentrarsi su una fascia di utenti più giovane che, spesso e volentieri, è più attenta alle novità del mondo tecnologico, potrebbe avere un suo perché. Resta da vedere se questa nuova strategia porterà i suoi frutti, considerando anche che il primo banco di prova potrebbero essere i prossimi Galaxy A la cui presentazione è prevista prima della fine di quest'anno

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!