Iscriviti

Moto G6 Plus: da Lenovo un medio gamma di qualità, con doppia postcamera ed Android Oreo

Lenovo, il noto produttore cinese di hardware informatico e mobile, rispolvera ulteriormente il rinato brand Motorola, grazie all'annuncio del nuovo smartphone di medio-gamma Moto G6 Plus, ora ufficiale anche nel Bel Paese.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 30 maggio 2018, alle ore 19:08

Mi piace
13
0
Moto G6 Plus: da Lenovo un medio gamma di qualità, con doppia postcamera ed Android Oreo

Nelle scorse ore, Lenovo ha presentato il Moto G6 Plus (299 euro), un nuovo smartphone di fascia media appartenente al suo brand mobile più prestigioso, appunto Motorola, peraltro passata anche (e fugacemente) dalle mani di Google (seppur senza evidenti benefici).

ll MotoG6 Plus (160 × 75.5 x 8 mm, per 167 grammi, con impermeabilità curata a suon di nanotecnologie dalla britannica P2i) ha un corpus computazionale –  dati alla mano – degno di rispetto. Accanto alla scheda grafica Adreno 508 è stato posto un processore a 8 core dell’americana Qualcomm, quello stesso Snapdragon 630 in grado di dedicare 4 core (da 1.8 GHz) ai compiti meno impegnativi, ed altri 4 – più performanti (2.2 GHz) – a quelli più stressanti, in modo da aumentare l’autonomia, qui affidata ad una batteria da 3.200 mAh, ricaricabile anche rapidamente (Turbo Power), tramite la porticina microUSB proposta nel moderno standard Type-C.

L’ambiente multimediale del Moto G6 Plus beneficia dell’assenza del notch, regalando (sotto il vetro Gorilla Glass 3) ben 5.9 pollici grezzi al display LCD IPS, con formato 18:9, in risoluzione HD+.

La selfiecamera arriva a 8 megapixel (video FullHD@30fps), mentre – sul retro – è posizionata una doppia fotocamera principale, da 12 (f1.7) + 5 megapixel (f/2.2), in grado di sfruttare il secondo sensore per gli effetti Bokeh/ritratto, di realizzare ottime foto anche al buio (in virtù del Flash Led e della tecnologia Dual Pixel), e di girare video in 4K@30fps. All’intelligenza artificiale, invece, è affidato il compito di supportare il principale modulo fotografico del device nel riconoscimento di oggetti, scene, e testi nelle immagini (à la OCR),

Presenti 4 GB di RAM, e 64 GB di archiviazione (con ulteriori 128 GB via microSD), ed uno scanner frontale per le impronte digitali, il Moto G6 Plus – dotato anche di un jack da 3.5 mm per le cuffie e di un buon set di connettività (Wi-Fi ac con Direct e Hotspot, Bluetooth 5.0 con A2DP, 4G/LTE cat. 5, GPS con GLONASS/Galileo/BeiDou) – sarà animato da Android Oreo 8.0 sostanzialmente stock, con l’eccezione della feature “Moto Display”, una sorta di Always On più versatile in grado di mostrare diverse informazioni essenziali e le notifiche (raggruppate, ma gestibili singolarmente) anche senza dover sbloccare il device per accedere alle varie applicazioni.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Le poche persone che hanno già potuto avere a che fare con tale device ne decantano le lodi a proposito del comparto multimediale, in ragione della doppia fotocamera posteriore ben ottimizzata: io, però, mi soffermerei anche sulle minimali ma praticissime ottimizzazioni software di Motorola che, anche sul presente Moto G6 Plus, fanno bella mostra di sè.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!