Iscriviti

Meizu V8 e Meizu V8 Pro: entry level dall’impareggiabile rapporto qualità-prezzo

Periodo di eventi nella grande Cina, con il produttore Meizu che affronta in casa la concorrenza di Xiaomi, Oppo, e degli altri competitor, proponendo una nuova coppia di entry level, i Meizu V8 e Meizu V8 Pro, dall'eccellente rapporto qualità-prezzo.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 20 settembre 2018, alle ore 09:28

Mi piace
4
0
Meizu V8 e Meizu V8 Pro: entry level dall’impareggiabile rapporto qualità-prezzo

Il produttore cinese Meizu, nel corso di un evento tenuto in patria, ha mostrato il suo nuovo bouquet di device mobili di fascia media ed entry level: proprio in quest’ultimo ambito, sono arrivati i Meizi V8 e V8 Pro, disponibili per il mercato dal 26 Settembre, e disegnati da J. Wong che altri non è che, addirittura, il presidente dell’azienda.

I nuovi Meizu V8 (circa 100 euro) e V8 Pro (pressappoco 137 euro), stilisticamente, si ispirano agli ultimi Galaxy S, e risultano – pur con minime differenze dimensionali (148 x 73 x 8.4 mm per 145 grammi vs 147.5 × 72.7 × 8.1 mm per 159 grammi) e cromatiche (nero e bianco vs nero e oro) – accomunati dal sistema operativo Android Oreo 8.1 con interfaccia Flyme OS, dal Dual SIM ibrido, dallo scanner biometrico posteriore, e dal frontale: quest’ultimo, privo di notch, propone una selfiecamera (f/1.9) con beauty mode da 5 megapixel e, poco sotto, un display LCD IPS da 5.7 pollici, con la risoluzione HD+ dettata dall’aspect ratio a 18:9, ottima leggibilità all’aperto (450 nits, contrasto 1.000:1), e notevole resa cromatica (83% sulla scala colore NTSC). 

Le differenze emergono a cominciare dalla retrocamera, comunque ottimizzata – lato software – dal contributo di Arc Soft: il modello base, il Meizu V8, ne ha una singola da 13 megapixel (f/2.2) con Flash LED a due toni, mentre il Meizu V8 Pro ne ha una doppia (f/2.2) da 12 + 5 megapixel, col medesimo Flash LED dual tone. 

Il setting logico, la batteria, e le connettività costituiscono – poi – ulteriori terreni di differenziazione: il Meizu V8, sospinto da una batteria da 3.200 mAh, monta un processore quadcore MediaTek MT6739 e una GPU PowerVR Rogue GE8100, con la RAM a 3 GB, e lo storage (espandibile) a 32 GB. Diversamente, il fratello maggiore Meizu V8 Pro rilancia con 4 GB di RAM e 64 GB espandibili di ROM affiancati da un processore octa core MediaTek Helio P22 e da una scheda grafica PowerVR GE8320: la batteria, però, risulta curiosamente rimpicciolita a 3.100 mAh.

Le connettività, nel Meizu V8, annoverano il Wi-Fi n, il Bluetooth 4.2, il GPS, la Radio FM, 4G LTE mentre, nel più prestante Meizu V8 Pro, migliorano il Wi-Fi n grazie al dual band, il Bluetooth tramite lo standard 5, ed il GPS con l’ausilio della rete satellitare (russa) Glonass. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Tra i due entry level in questione, la scelta dell'utenza si indirizzerà prevalentemente verso il Meizu V8 Pro, benché il modello base pure vanti un apprezzabile telaio in metallo: due fotocamere posteriori, più memoria, ed un processore più prestante, valgono decisamente la trentina d'euro in più richiesti. Curioso, però, che la batteria sia stata sottodimensionata a fronte di specifiche migliori.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!