Iscriviti

Leagoo Power 5 vs Energizer Power Max P16K Pro: al MWC 2018 ecco la sfida dei power phone

Tra le tante categorie di smartphone sinora presentati al MWC 2018 di Barcellona, non sono mancati quelli dall'ampia autonomia operativa: sotto questo punto di vista, la sfida si è consumata tra Leagoo Power 5 ed Energizer Power Max P16K Pro.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 28 febbraio 2018, alle ore 19:15

Mi piace
9
0
Leagoo Power 5 vs Energizer Power Max P16K Pro: al MWC 2018 ecco la sfida dei power phone

Al MWC 2018, oltre ai top gamma di Sony ed Asus, vi è stato spazio anche per altre categorie di smartphone, tra cui gli immancabili ed utilissimi battery phone dotati di un’ampia autonomia operativa: a tal proposito, la sfida più interessante si è consumata tra il Leagoo Power 5, e l’Energizer Power Max P16K Pro.

Il Power 5, presente nello stand dell’azienda cinese assieme al Leagoo S9 dotato di notch superiore in stile iPhone X, è uno smartphone più tradizionale nell’aspetto, con un discreto spessore dovuto alla maxi batteria da 7.000 mAh “reali” che dovrebbe garantire diversi giorni di autonomia (700 ore in stand-by), anche grazie alla feature “Leagoo Real Power Solution” capace di ottimizzare e mettere in sinergia tutti quegli elementi (luminosità del display, sistema operativo, connettività, traffico dati) che usualmente vanno ad impattare, come consumi energetici, sulla quantità di energia presente a bordo: in ogni caso, al momento del bisogno, è possibile ricorrere alla ricarica rapida da 5V/5A tramite il cavo microUSB 2.0 (con OTG). 

Detto della batteria, lo stile non manca di certo al Leagoo Power 5 che, nel frontale, propone un ampio display senza cornici laterali, costituito da un pannello InCell IPS da 5.99 pollici con risoluzione FullHD+ e rapporto di forma a 18:9, sormontato – nella lunetta superiore – da una selfiecamera da 13 megapixel con Flash LED dedicato. Sul retro, assieme allo scanner per le impronte, ed al Flash dual LED, (come confermato da pdevice.com) troviamo una doppia postcamera da 13+5 megapixel con autofocus, focale a f/2.0, e video girati a 1080p@30fps. 

Ad animare il device, secondo le informazioni comunicate, lato software vi sarà Android Oreo 8.1 mentre – in ambito hardware – si è optato per un processore octa core MediaTek P23 ed una GPU Mali-G71 MP2 messi in tandem con 6 GB di RAM e 64 GB di storage espandibili via microSD di ulteriori 128 GB (rinunciando alla seconda SIM). Buone le connettività inserite nel suo chassis plastico, vista la presenza del Bluetooth 4.1 (con A2DP), del Wi-Fi n (hotspot e direct), del GPS (A-GPS/Glonass), del jack da 3.5 mm, e del 4G/LTE (cat.6). 

Anche l’americana Energizer Holdings, nota per batterie e prodotti di personal care, ha tenuto un suo stand nel quale ha mostrato il suo Power Max P16K Pro. Si tratta di uno smartphone in cui il maxi display con aspect ratio a 18:9, un pannello FullHD+ da 5.99 pollici, trova supporto in un asset logico che propone un CPU MediaTek Helio P25 (con modem 4G per connessione e VoLTE), un banco di RAM pari a 6 GB e – come spazio d’archiviazione – ben 128 GB espandibili. In questo caso, le fotocamere sono 4, con l’accoppiata anteriore da 16+13 megapixel, e quella posteriore da 13+5 megapixel.

Il tutto è energizzato a dovere da una batteria mostruosa, da 16.000 mAh (con fast charge “USB Power Delivery” in 90 minuti tramite microUSB Type-C), che non incide troppo sullo spessore (intorno ai 15 mm, per 350 grammi di peso), ed è gestito – come firmware – da Android Oreo 8.0. Da sottolineare che, grazie al reversible connector, tale telefono può benissimo fare da batteria esterna per altri dispositivi elettronici da passeggio. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Ambedue i power phone, di Leagoo ed Energizer, sono molto belli e promettono di far bene il loro dovere. Lo smartphone americano, pur essendo più equipaggiato, è molto più pesante e spesso (forse un po' troppo), mentre il rivale cinese mantiene ancora una parvenza di maneggevolezza, allungando ancor più l'autonomia con arguti accorgimenti ed ottimizzazioni software.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!