Iscriviti

I nuovi iPhone di Apple supportano le eSim, ma solo in 10 paesi

La tecnologia eSim è limitata a soli dieci Paesi in tutto il mondo, ma la maggior adozione nel tempo potrebbe aumentare il numero di nazioni che supporta le eSim.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 14 settembre 2018, alle ore 16:57

Mi piace
3
0
I nuovi iPhone di Apple supportano le eSim, ma solo in 10 paesi

I nuovi iPhone XS e XS Max saranno dotati del supporto dual SIM, con un’edizione speciale per il mercato cinese che contiene una SIM che al suo interno integra due schede fisiche. Per gli utenti al di fuori della Cina, tuttavia, i nuovi dispositivi iPhone supporteranno l’eSIM.

Mentre ci sono molti vantaggi per l’eSIM, la tecnologia nascente non ha ancora visto un’ampia adozione. Solo dieci paesi offrono assistenza eSIM al momento: Austria, Canada, Croazia, Repubblica Ceca, Germania, Ungheria, India, Spagna, Regno Unito e Stati Uniti. Sprint e compagnie minori negli Stati Uniti non offrono supporto eSIM, il che significa che i clienti dovranno passare a T-Mobile, Verizon, o AT&T per usufruire di tale funzione.

Nuovi iPhone: la tecnologia eSIM sarà un successo

In Cina, la tecnologia che adotta la doppia sim in una eviterà la necessità di adottare eSIM. Entrambi i principali operatori, China Telecom e China Mobile, hanno introdotto il supporto eSIM in un paio di città, ad eccezione di Pechino. Invece, i nuovi iPhone avranno due schede SIM fisiche, come già fanno molti telefoni Android in Cina. La funzione sarà immediatamente disponibile, mentre nel resto del mondo, gli utenti dovranno attendere che Apple invii l’aggiornamento del software eSIM più avanti in autunno.

Le schede SIM elettroniche eliminano la necessità di adottare il PIN attraverso la SIM tray (così si chiama la tecnologia che consente ad una SIM di includerne due) per sostituire un piccolo pezzo di plastica rettangolare. Invece, eSIMs, che sta per schede SIM incorporate, ha bisogno solo di una rete o di un gestore di telefonia mobile per offrire supporto.

Apple ha introdotto per la prima volta eSIM su Apple Watch Series 3, che ha portato alla speculazione che l’eSIM avrebbe fatto la sua comparsa negli iPhone. Per quanto riguarda l’annuncio ufficiale di iPhone XS, il supporto di due schede SIM è stato anticipato come una strategia di crescita per attirare clienti in mercati come l’India, le Filippine e la Cina. Il supporto della doppia SIM, non disponibile in Italia, consente di viaggiare a livello internazionale in modo più pratico, poiché è possibile mantenere attivi due numeri contemporaneamente.

I mercati in via di sviluppo hanno utilizzato due SIM per evitare le tariffe di roaming, scambiare facilmente i gestori e godere degli altri vantaggi di avere due linee attive contemporaneamente. Sebbene il supporto globale per eSIM possa essere di dimensioni limitate ora, un’ondata di dispositivi eSIM potrebbe costringere gli operatori ad accelerarne l’adozione. Il supporto eSIM renderà più semplice per i clienti cambiare le aziende direttamente sui loro telefoni. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Francesco Menna

Francesco Menna - La tecnologia eSim sarebbe davvero l'ideale. Attualmente, le Sim sono date dai gestori telefonici e sono limitate solo per una data società. Si può cambiare il piano tariffario, ma non l'operatore. Con eSim, il compito sarebbe facilitato, perché gli utenti non hanno alcun limite di gestore e piano tariffario da scegliere con un solo click.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!