Iscriviti

HTC Desire 12s: smartphone entry level con Snapdragon 435, e fotocamere da 13 megapixel

Nel corso di un evento organizzato in casa, la taiwanese HTC ha sfoggiato un nuovo entry level, in due declinazioni mnemoniche e tre colorazioni, rappresentato dall'HTC Desire 12s: eccone la scheda tecnica, con pregi e difetti annessi.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 17 dicembre 2018, alle ore 19:46

Mi piace
8
0
HTC Desire 12s: smartphone entry level con Snapdragon 435, e fotocamere da 13 megapixel

La taiwanese HTC, nel corso di un evento tenuto patria, a nove mesi di distanza dal varo della coppia HTC Desire 12 e HTC Desire 12 Plus, ha presentato un nuovo smartphone della medesima gamma, l’HTC Desire 12s che, per la scheda tecnica annoverata, si configura come uno smartphone ormai entry level (al momento relegato al mercato della Cina nazionalista). 

HTC Desire 12s adotta una colorazione monotinta nera nel frontale, caratterizzato da lunotti verticali piuttosto evidenti (niente notch), mentre – sul retro – è possibile giostrarsi tra le colorazioni alternative nero, rosso, o argento: l’estetica nel complesso, presenta qualche marchiano errore di design, con il vetro 2.5D del display che non si fonde perfettamente con il perimetro laterale metallico, e la monocamera posteriore che, oltre a sporgere decisamente tanto dal corpo del telefono, non è posta né al centro né in alto a sinistra, ma in una posizione intermedia. In compenso, a vantaggio dell’ascolto in cuffia, la parte alta presenta il foro per il jack da 3.5 mm.

La visione dei contenuti, nell’HTC Desire 12s, è affidata ad un display LCD IPS da 5.7 pollici, con risoluzione HD+ (aspect ratio a 18:9) e, in ambito logico, alle elaborazioni della GPU Adreno 505: la fotocamera anteriore, da 13 megapixel (f/2.4) è attrezzata con un Flash LED per gli scatti con poca luce ambientale, al pari di quella posteriore che, posta in un semaforo orizzontale poco sopra lo scanner per le impronte, cattura maggiori dettagli negli scatti serali (f/2.2), risultando capace di video a 1080p@30fps, mettendo a fuoco i soggetti tramite il rilevamento di fase.

Ai timoni di comando, sotto il cofano del Desire 12s, HTC ha chiamato all’azione un processore a 8 core Qualcomm, il modesto Snapdragon 435 (1.4 GHz), permettendo la scelta del device secondo differenti esigenze di multi-tasking (RAM) e storage (ROM): in tal senso, il device è stato declinato in un modello con 3+32 GB (circa 175 euro, 5.990 dollari taiwanesi) ed in uno da 4+64 GB (pressappoco 200 euro, 6.990 dollari taiwanesi).

L’energia, ricavata da una batteria da 3.075 mAh, viene ripristinata rapidamente tramite la porticina microUSB 2.0 che, in fatto di connettività, fa compagnia allo slot microSD dedicato, al Dual nanoSIM, al GPS (Glonass/A-GPS), al Wi-Fi n (hotspot, direct), al Bluetooth 4.2 LE (A2DP), ed al 4G con chiamate VoLTE. Decisamente positiva la presenza del modulo NFC per i pagamenti contactless, un po’ meno il sistema operativo, ancora fermo ad Android Oreo 8.1 abilmente celato sotto l’interfaccia proprietaria HTC Sense UI

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Ed alla fine, HTC ha voluto riprovare a rinverdire i fasti del suo passato telefonico, annunciando l'HTC Desire 12s. C'è riuscita? A mio avviso, no: sia chiaro, la scheda tecnica del device non è malvagia ma, paragonata con diversi competitor continentali cinesi, ne esce un po' con le ossa rotte. L'estetica frontale può anche andare: è il retro che rasenta il limite dell'agghiacciante, con quel semaforo orizzontale che - indeciso - si pone un po' al centro, un po' a sinistra. Mettiamola così: si poteva far meglio? Senz'altro...

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!