Iscriviti

Galaxy Note 8: emerse le prime probabili specifiche tecnico-estetiche

Ormai da qualche mese è apparso certo che Samsung porterà avanti il progetto dei suoi Note, famosi phablet per uso professionale: ecco, dopo la presentazione del Galaxy S8, alcune probabili specifiche - tecniche ed estetiche - del nuovo Note 8.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 7 aprile 2017, alle ore 10:21

Mi piace
12
0
Galaxy Note 8: emerse le prime probabili specifiche tecnico-estetiche
Pubblicità

Dopo il lancio del Galaxy S8, in molti si sono chiesti se Samsung avrebbe proseguito – dopo il disastro del Note 7 – la serie dei Note, i suoi famosi phablet a vocazione professional. Gli ultimi rumors in proposito confermano che il Note 8 ci sarà, e che sarà una degna prosecuzione del top di gamma telefonico ammirato al MWC 2017 di Barcellona.

Già a Gennaio, il presidente della divisione Samsung statunitense –  Tim Baxter – aveva confermato che il progetto Note non era accantonato, vista la forte resistenza di alcuni utenti a restituire gli ultimi esemplari ancora in circolazione del Note 7 (di recente rimesso in vendita, ricondizionato, in Corea del Sud). Nei mesi a seguire, poi, circolarono ipotesi sul nome in codice di questo device, che per alcuni era “Baikal” e, per altri, “Great”: in seguito, iniziarono a trapelare le prime ipotesi di schede tecniche, e di schemi progettuali.

Da quanto emerso sinora, il Galaxy S8 avrà una scocca IP68, immune a polvere ed acqua, con un frontale in vetro: quest’ultimo non avrà un tasto Home fisico, ma si baserà su una parte meridionale del display sensibile alla pressione e destinata ad ospitare dei tasti virtuali. Ovviamente, non mancherà lo slot per la S-Pen, e le cornici saranno esili, ed abilmente occultate dagli arrotondamenti laterali del monitor.

A tal proposito, il display – che dovrebbe occupare il 90% del frontale, forse con un rapporto 18,5:9 – potrebbe essere da 6/6,2/6,4 pollici, con risoluzione 4K (3840 x 2160 pixel), in modo da supportare al meglio i visori VR e, forse, anche il Google DayDream. Come da tradizione, dovrebbe trattarsi di un pannello SuperAmoled che, dal Galaxy S8, prenderebbe in prestito l’ormai tipico Dual Edge: specifiche del genere renderebbero necessaria una batteria più grande, il che potrebbe andare a scapito del jack da 3.5 mm per le cuffie. 

Il processore, a seconda dei mercati, potrebbe essere un Exynos 8890, o lo Snapdragon 835, sempre a 10 nanometri, mentre per RAM e storage le ipotesi si sprecano: la RAM dovrebbe avere almeno 6 GB, anche se qualcuno propende per un massimo di 8 GB, mentre lo storage dovrebbe passare direttamente a 128 GB, con la possibilità di espansione relegata alle microSD, il cui slot è stato avvistato in alcuni disegni tecnici. 

In termini di sicurezza, dovrebbe esservi un lettore di impronte digitali, ed un migliorato scanner dell’iride, mentre – per la batteria – Samsung appare orientata a diversificare le sue scelte: assieme ai rivali di LG Chem, a fornire le unità energetiche del Note 8 potrebbe essere anche la cinese ATL, e la giapponese Murata Manufacturing. Di sicuro, i controlli su questa componente saranno molto più accurati che in passato.

Lato software, Android Nougat sarà implementato da un’interfaccia di Samsung votata alla produttività, e disporrà del nuovo assistente virtuale Bixby. I colleghi di SamMobile confermano che la casa di Seoul sarebbe al lavoro sul firmware internazionale di questo device (codice N950FXXU0AQC6/N950FOXM0AQC6/N950FXXU0AQC6): se l’informazione fosse confermata, il Note 8 potrebbe arrivare anche in Europa (Italia compresa). 

Quanto alle tempistiche di annuncio del Note 8, si parla della seconda metà del 2017, forse in concomitanza con l’IFA di Berlino, che si terrà in quel di Settembre

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Negli ultimi mesi, dopo qualche tentennamento iniziale, è emerso che Samsung porterà avanti il progetto dei suoi phablet professionali, anche se con maggiore attenzione e minor fretta rispetto al recente passato. Molte delle specifiche tecniche, ed estetiche, del nuovo Note 8 sembrano prese dal Galaxy S8 e, d'altronde, non potrebbe essere altrimenti: si parla, però, del 4K che - tuttavia - renderebbe necessaria una batteria più capiente e qualche rinuncia di troppo (forse il jack per le cuffie).

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!