Iscriviti

Energizer: largo ai battery phone con l’annuncio di tantissimi nuovi smartphone

Energizer, il leader americano degli accumulatori d'energia, prova a risolvere il problema della corta autonomia operativa dei moderni smartphone con un ampissimo listino di device, appartementi a diverse gamme, e non sordi alle nuove tendenze del mercato.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 29 maggio 2018, alle ore 20:03

Mi piace
10
0
Energizer: largo ai battery phone con l’annuncio di tantissimi nuovi smartphone

Il colosso dei sistemi di backup energetico, Energizer, ha annunciato diversi smartphone – raggruppati in varie famiglie – caratterizzati da una notevole autonomia e – pertanto – rientranti a pieno titolo (e merito) nella categoria dei battery (o power) phone

Il primo device, solo anticipato allo scorso MWC 2018, è l’Energizer P16K Pro con un setting logico di tutto rispetto, rappresentato da un processore MediaTek Helio P23, con memorie – RAM e storage – da 6+128 GB. Il display, con risoluzione FullHD+, è da 6 pollici, mentre le fotocamere sono ben 4: le due frontali sono da 13+5 megapixel, mentre dietro arrivano a 16+13 megapixel. Notevole la batteria, da 16.000 mAh, oltretutto con ricarica rapida.

Non meno interessante è il Power Max P600S (152.5 x 82 x 9.8mm, per 190 grammi) animato – lato software – da Android Nougat 7.1 e – lato hardware – da un octa core MediaTek Helio P25 (2.5 GHz) messo in tandem con una scheda grafica MaliT880: la RAM e lo storage (espandibile a 256 GB con la microSD) prevedono le combinazioni da 3+32 GB (solo Black Carbon) e da 6+64 GB (solo Blue Carbon).

Con un frontale à la Galaxy S9 (ma un prezzo notevolmente inferiore, di circa 453 euro), il display LCD IPS da 5.99 pollici – con aspect ratio a 18:9 e risoluzione FullHD  – è sormontato da una selfiecamera, da 8 (modello Black Carbon) o 13 (variante Blue Carbon) megapixel, mentre – sul retro – con il Flash LED opera la doppia fotocamera da 13+5 megapixel. Attestate le connettività Dual SIM, Wi-Fi n, Bluetooth 4.1, 4G/LTE, ed il localizzatore GPS, attraverso la microUSB Type-C si ricarica la batteria da 4.500 mAh, accreditata di un’autonomia di 400 ore (in stand-by).

Con una batteria di 5.000 mAh (500 ore in stand-by), invece, si presenta il Power Max P550S (154.3 x 78.3 x 9.35mm, per 203 grammi), gestito da un processore quadcore (1.3 GHz) MediaTek MT6737 e da una GPU Mali T720 associati con 2 GB di RAM e 16 GB (espandibili a 64 GB) di storage: il display LCD IPS, da 5.5 pollici con risoluzione HD, si abbina – in ambito multimediale – con una selfiecamera da 5 ed una postcamera da 13 megapixel. Confermato Android Nougat, però, 7.0, il Bluetooth del Power Max P550S (191 euro) scende alla generazione 4.0.

Un misto tra un feature phone ed una batteria esterna di emergenza (da 4.000 mAh) è l’Energizer Power Max P20, con 4 MB di RAM, processore Spreadtrum SC6531E, e fotocamera posteriore da 3 megapixel, mentre un rugged phone è l’Energizer Hardcase la cui scocca (158.8 x 80.7 x 11.1mm, per 203 grammi) resiste a cadute da 1.2 metri, ed è immune ad acqua e polvere (IP68). Il processore a otto core (1.5 GHz) Helio P18 (MT6750) e la scheda grafica Mali T720 si avvalgono di 3 GB di RAM e 32 GB (espandibile della medesima pezzatura) di storage: la batteria, incaricata di supportare anche le connettività Dual SIM, Wi-Fi n, Bluetooth 4.0, 4G, GPS (Glonass), arriva a 4.000 mAh. Il multimedia di questo telefono corazzato, animato da Android Nougat 7.0, prevede – sotto un vetro Gorilla Glass 3 – un display LCD LTPS con risoluzione FullHD e 6 pollici di diagonale: la selfiecamera è da 8 megapixel, mentre quella posteriore raddoppia la risoluzione, portandosi a 16 megapixel.

Anche la gamma degli Energizer Energy ha ricevuto diversi nuovi modelli (es. E10, E20, S500E), tra i quali spicca l’S550, in virtù del processore MediaTek MT6737, della batteria da 3.000 mAh (400 ore in stand-by), del display HD da 5.5 pollici, e della postcamera da 13 megapixel. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Ci si lamenta spesso che i moderni telefoni, ovvero smartphone, non abbiano un'autonomia in grado di star dietro a tutte le funzioni di cui costantemente si arricchiscono: Energizer, leader nel settore degli accumulatori energetici, prova a dire la sua nel settore con diversi smartphone caratterizzati proprio da una lunga operatività, sia media che in stand-by. Sarà un tentativo efficace?

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!