Iscriviti

CoopVoce: ecco le ultime tariffe più economiche adatte a chi non usa molto il cellulare

Le ultime tariffe telefoniche di CoopVoce, caratterizzate dall'avere un canone mensile particolarmente contenuto, sono essenzialmente adatte a chi non usa troppo spesso il proprio smartphone.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 20 agosto 2018, alle ore 18:22

Mi piace
2
0
CoopVoce: ecco le ultime tariffe più economiche adatte a chi non usa molto il cellulare

Oltre agli operatori fisici, tra i quali riconosciamo TIM, Vodafone, Wind Tre ed Iliad, esiste anche la branca degli operatori virtuali. Tra queste due tipologie di gestori esiste una differenza fondamentale: gli operatori virtuali non dispongono di un’infrastruttura di rete propria e, per questo motivo, erogano il servizio di telecomunicazioni stipulando contratti con uno o più operatori fisici. Il fatto di non dover gestire un’infrastruttura di rete comporta, in genere, un minor costo fisso da parte dell’operatore che deve, quindi, versare solo le somme pattuite con il gestore fisico.

Tra gli operatori virtuali più noti, al giorno d’oggi, riconosciamo CoopVoce. Le proprie tariffe sono da sempre considerate tra le più economiche del mercato e, nonostante l’arrivo di Iliad con la propria offerta, il provider è ancora in grado di essere un valido concorrente. In particolare, si segnalano un paio di nuove promozioni che potrebbero interessare ad alcuni particolari clienti.

La prima di queste si chiama Chiama Tutti 100 e prevede, ad un costo di soli 3 euro al mese, 100 minuti verso tutte le numerazioni nazionali (esclusi i servizi a pagamento), 100 SMS verso tutti e 1 giga di traffico dati fornito mediante tecniche di accesso di tipo 4G. Si tratta, quindi, di un’offerta alquanto basilare e dedicata a chi non sfrutta troppo il proprio telefono cellulare.

La seconda offerta è adatta, invece, a chi ha bisogno di maggiori soglie di traffico (sebbene non siano troppo generose). La promozione si chiama Chiama Tutti Start+ e prevede soglie doppie rispetto a quanto indicato precedentemente (si hanno, quindi, 200 minuti, 200 SMS e 2 giga di traffico dati in 4G) al costo di 5 euro al mese.

Prima di procedere con l’attivazione dell’offerta è bene che l’utente ponga l’attenzione su alcuni punti fondamentali. In primo luogo è necessario verificare il comportamento della propria tariffa nel caso in cui si superino le suddette soglie (l’offerta potrebbe ‘congelarsi’, oppure potrebbe erodere il credito residuo). È opportuno, inoltre, verificare l’applicazione di eventuali costi di attivazione e la presenza di eventuali vincoli contrattuali che potrebbero obbligare il cliente al pagamento di una penale nel caso di recesso anticipato.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabio Attardo

Fabio Attardo - Le due offerte proposte da CoopVoce sono pensate per una fascia di clienti ben precisa: esse sono indirizzate, non a caso, alle persone più anziane che non sfruttano attivamente un telefono cellulare. È necessario, però, chiarire alcuni punti definiti 'oscuri' per evitare brutte sorprese. Resta da vedere, quindi, se tale offerta si dimostrerà sufficientemente concorrenziale rispetto ad Iliad che, allo stato attuale delle cose, risulta essere il concorrente di riferimento.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!