Iscriviti

Apple: indiscrezioni sul mini iPhone 6c e sull’Apple Watch 2

Settimana nuova, indiscrezioni nuove per quel che riguarda Cupertino & family. Apple potrebbe presentare davvero un iPhone 6c, da 4 pollici, economico ma in alluminio, e - a Marzo - un Apple Wach 2 con più sensori ed un display rotondo

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 9 dicembre 2015, alle ore 13:17

Mi piace
0
0
Apple: indiscrezioni sul mini iPhone 6c e sull’Apple Watch 2
Pubblicità

Nuova settimana, nuove indiscrezioni relative alla prossima famiglia di prodotti Cupertino. Secondi i soliti bene informati, Apple potrebbe varare per davvero un iPhone 6c (o 7c), economico, anche se non vi è accordo sulla data di commercializzazione. Più certezze si hanno, invece, sul nuovo Apple Watch 2 che dovrebbe vedere la luce nel Marzo del 2016.

In ambito telefonico avevamo parlato di un’indiscrezione, marchiata Foxconn, relativa all’uscita a Febbraio di un ipotetico iPhone 6c con schermo da 4 pollici. La hardware house cinese, da tempo produttrice di device Apple, ha ritrattato spiegando che le sue rivelazioni riguardavano un iPhone 7c da presentarsi a Settembre. Tuttavia, Settembre avrebbe poco senso per presentare un device visto che poco prima, seppur non in uno di soliti keynote post-estivi, dovrebbe venir commercializzato l’iPhone 7. Gennaio non avrebbe senso perché, ormai, gli acquisti natalizi saranno saran già avvenuti per indirizzarsi sull’iPhone 6S.

Quale che ne sia la data di uscita, le novità sulle sue caratteristiche tecniche non mancano affatto. Come processore troveremo un A9 dual core con architettura a 64 bit abbinato a 2 GB di RAM mentre i tagli di storage andranno dai 16 ai 64 GB. In ambito multimediale avremo un display da 4 pollici che renderà meglio gestibili con una mano sola diverse applicazioni e contenuti: la fotocamera frontale per i selfie e FaceTime sarà da 5 megapixel in HD e quella posteriore, da 12 megapixel, avrà autofocus, flash LED dual-tone, e HDR.

La scocca, primo elemento di sorpresa, dovrebbe cambiare rispetto al plasticoso e colorato policarbonato del passato: il materiale scelto potrebbe essere l’alluminio per dare un quid di Premium a un device che dovrebbe comunque costare tra i 400 (con 16 GB di storage) e i 500 (per la versione da 64 GB) dollari. Il display, come accennato da 4 pollici, dovrebbe annoverare il Touch ID 2 (volte più veloce del predecessore) ma mancare del Touch ID (per tenere il prezzo “basso”).

Capitolo Watch. Secondo fonti vicine a Cupertino, sembra che la Apple stia organizzando un evento per pubblico e stampa fissato per Marzo: in quest’occasione dovrebbe venir presentata la seconda generazione di Apple Watch, da commercializzare – poi – nel Aprile successivo. L’Apple Watch 2 potrebbe avere novità nello schermo: secondo alcuni potrebbe rimanere piccolo per offrire sempre buona maneggevolezza con una mano mentre altri rumors parlano di un display circolare per ampliare la varietà di scelta.

Il design dovrebbe essere più elegante e lo spessore più ridotto anche se tale peculiarità cozza con l’esigenza di un’autonomia che duri oltre il giorno e mezzo della prima generazione. All’interno potrebbe esservi una buona dotazione di sensori fisiologici (per pressione e ossigenazione del sangue e per il tracking del sonno) e per lo sport mentre il modulo Wi-Fi dovrebbe esser migliorato in modo da concedere maggiore indipendenza a questo device rispetto al join con l’iPhone. Nella scocca anteriore potrebbe essere prevista anche una fotocamera Facetime per registrazioni e chat video. Buio totale sul prezzo.

Apple, dunque, starebbe per attivarsi appena dopo l’inizio del nuovo anno. Lasciando Febbraio alla Samsung, a Marzo Apple avrebbe tutta l’attenzione per poter lanciare qualcosa. Che sia solo un iPhone 6c, “economico” e da 4 pollici, o anche un Apple Watch 2, standalone e con tanti sensori, è un dettaglio che si andrà a chiarire nelle prossime settimane.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - L'Apple Watch di prima generazione, onestamente, non mi piaceva molto col suo formato squadrato. Spero che la seconda generazione abbia un monitor rotondo, più carino, come il Moto 360 (a mio avviso lo smartwatch più piacevole a vedersi). Se, poi, si aggiungesse anche uno slot per le Sim e la compatibilità con i dispositivi Android...credo che questo Apple Watch 2 sarebbe decisamente un best buy e, forse, contribuirebbe ad affermare definitamente la tecnologia indossabile che, al momento, è ancora alla ricerca di un suo vero e proprio rappresentante.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!