Iscriviti

Tina Turner, in uscita il suo libro autobiografico

Uscirà il prossimo 15 ottobre “My love story: a memoir”, il libro di Tina Turner in cui vengono svelati alcuni degli episodi più importanti e cruciali della vita della cantante. Tra questi spicca il gesto del marito Erwin, che le ha donato un rene

Libri
Pubblicato il 8 ottobre 2018, alle ore 14:48

Mi piace
16
0
Tina Turner, in uscita il suo libro autobiografico

I fans di Tina Turner non staranno più nella pelle: “My love story: a memoir“, il libro autobiografico della cantante, che contiene i particolari più duri e crudi della sua vita, uscirà il prossimo 15 ottobre. Con quest’opera la Regina del rock and roll, che l’anno prossimo compirà 80 anni, mette a nudo tutte le vicissitudini del suo primo matrimonio e di una carriera lunga 60 anni.

Come anticipato in un lungo articolo apparso sul “Daily Mail“, la cantante di “The best si sofferma su alcuni retroscena del suo primo matrimonio, celebrato nel 1960 con Ike Turner. Si tratta di un’unione funestata da abusi e violenze di ogni tipo, una storia ben diversa da quella con Erwin Bach, un uomo molto più sensibile e generoso, che inizia a frequentare verso la metà degli anni ’80.

Pur essendo 16 anni più giovane della cantante, la storia d’amore con il dirigente della casa discografica Emi ha proseguito spedita fino alla proposta di matrimonio, che è arrivata nel 1989. La cantante era però titubante, ma non ha chiuso la porta in faccia al compagno, anzi. Dopo alcuni anni trascorsi insieme tra Francia e Germania, i due si sono trasferiti in una villa sul lago di Zurigo, dove la cantante ha ottenuto la cittadinanza svizzera nel 2013 e, sempre nello stesso anno, i due hanno finalmente deciso di sposarsi.

Ma il 2013 è stato anche l’anno in cui tutto poteva precipitare per sempre. La cantante, che ha inciso la colonna sonora di “GoldenEye”, il 17esimo film di James Bond, ha rischiato improvvisamente di morire. “Mi sono svegliata e ho sentito un fulmine nella mia testa e nella gamba destra, ho tentato di parlare ma non riuscivo a proferire parola, stavo avendo un ictus”. Da quel momento i medici le hanno diagnosticato dei problemi ai reni e un cancro all’intestino, per fortuna allo stadio iniziale. La situazione è precipitata qualche anno dopo, quando si è ritrovata di fronte ad un bivio: la dialisi o il trapianto.

In quella circostanza la Turner ha iniziato a pensare alla morte, una scelta che in Svizzera è resa possibile grazie alla legge sul suicidio assistito. Ma è proprio quando si trovava con le spalle al muro che il marito Erwin si è offerto di donarle un rene: “Il mio futuro è il nostro“, avrebbe detto l’uomo. Il trapianto è andato a buon fine e la cantante ha iniziato così lentamente a riprendersi. Tutto ciò non poteva che essere un motivo per rallegrarsi ed essere ottimista per il futuro. “Dopo così tanti anni di paura e malattia, mi sto godendo la pura gioia di essere viva”.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Antonio Sorice

Antonio Sorice - Dalle anticipazioni si può concludere che la vita di Tina Turner è stata travagliata e ricca di colpi di scena. Tra successi e difficoltà di ogni tipo, il dono del rene da parte del marito, che le è sempre stato accanto, è stato un vero gesto d’amore. Probabilmente senza di lui, la cantante sarebbe piombata nella depressione, che l’avrebbe consumata irreversibilmente.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!