Iscriviti
Napoli

I luoghi de "L’amica geniale" in un tour

Il grande successo de "L'amica geniale", dopo il cinema e la fiction, sta per giungere anche in un tour che tocca i luoghi simbolo di Napoli, mostrando scorci e angoli diversi dal solito.

Libri
Pubblicato il 24 settembre 2018, alle ore 12:21

Mi piace
9
0
I luoghi de "L’amica geniale" in un tour

L’amica geniale“, il primo romanzo della tetralogia di Elena Ferrante, dopo il grande successo della versione cartacea, sta per diventare una fiction che racconterà tutti i fatti e gli eventi. Oltre alla serie che sarà trasmessa a breve, la grande fama del romanzo ha anche portato a un vero e proprio tour nei luoghi dove la fiction è stata girata. Vediamo insieme come è nata l’idea.

Il tour nasce grazie all’Hotel Romeo di Napoli ed è creato dalla giornalista Titti Marrone, una grande estimatrice dell’opera di Ferrante, che porterà i turisti e gli appassionati dell’opera a scoprire nuovi scorci e luoghi della città partenopea in cui le vicende sono ambientate. Si tratta di un vero e proprio tour che va alla scoperta di un itinerario per conoscere ancora meglio Napoli e la storia del romanzo.

Il tour parte da Rione Luzzatti, mostrando una Napoli diversa, più degradata e isolata per poi arrivare a Piazza Garibaldi, Corso Umberto, Via Depretis e Piazza Municipio; ci si ferma a Piazza del Plebiscito per poi percorrere a piedi Via Chiaia, arrivando a Piazza dei Martiri e, successivamente, a Piazza Vittoria. Da qui si percorre tutta la zona fino al belvedere e poi Via Posillipo.

Un percorso che conferma ancora una volta il grande successo del romanzo della Ferrante, che gli appassionati avranno modo di vedere al cinema nei giorni 1, 2 e 3 ottobre e e poi in televisione dal 27 novembre nella serie di Rai 1, per un totale di 8 episodi. La fiction, diretta da Saverio Costanzo, racconta la storia di Leù e Lila, dalla Napoli degli anni 50 fino ai giorni nostri, con la città che fa da cornice con le sue storie e i suoi scorci.

Napoli è una città bellissima, ma piena di contraddizioni: divisa tra rassegnazione e voglia di riscatto, tra tradizione e progresso. Una città dalla quale molti tentano di fuggire per salvarsi e proteggersi, ma dove poi ritornano perché il richiamo è troppo forte e comincia a sentirsi la mancanza. Un viaggio che porta il turista verso luoghi ricchi di storia, di odori, di sapori, ma anche di rumori di cui innamorarsi.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Simona Bernini

Simona Bernini - Ho letto il primo capitolo del romanzo della Ferrante e devo ammettere che non mi è piaciuto molto. Ho trovato la storia ripetitiva e poco emozionante. Non credo guarderò la serie né al cinema né in televisione. Al contrario, credo che scoprire i luoghi in cui la storia è ambientata mi permetterebbe di conoscere meglio Napoli e scoprirne lati nascosti, ma comunque sempre affascinanti.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!