Iscriviti

Arriva il sequel de "Il racconto dell’ancella" di Margaret Atwood

Dopo il grande successo del libro e della serie Neflix "Il racconto dell'ancella", la scrittrice Margaret Atwood annuncia l'uscita di un nuovo sequel che, per ora, approderà soltanto negli Stati Uniti.

Libri
Pubblicato il 3 dicembre 2018, alle ore 21:10

Mi piace
6
1
Arriva il sequel de "Il racconto dell’ancella" di Margaret Atwood

Dopo il grande successo del libro Il racconto dell’ancella, da cui è stata tratta anche l’omonima serie televisiva, la scrittrice dell’opera, ovvero Margaret Atwood, annuncia il seguito con nuove storie. Cerchiamo di capire quali sono le idee e come ha intenzione di dipanarsi la vicenda. Ad annunciare il seguito dell’opera è stata proprio la stessa scrittrice tramite la sua casa editrice, la Random Penguin House.

L’annuncio è giunto mercoledì mattina, con la Atwood che ha già terminato di scrivere il libro, che avrà come titoloThe testaments“, ovvero “I testimoni”. Il libro uscirà il 10 settembre in Canada e negli Stati Uniti, mentre per quanto riguarda l’uscita italiana non si sa ancora nulla e i fans dovranno attendere per la data ufficiale di pubblicazione.

Per quanto concerne la storia, si fa un salto in avanti di 15 anni e le protagoniste, o meglio le narratrici, sono tre personaggi femminili. Nel comunicato stampa della sua casa editrice, la Atwood si rivolge in questo modo ai suoi lettori: “Cari lettori, tutto quello che mi avete chiesto su Gilead e le sue vicende interiori è stato l’ispirazione per questo nuovo libro. O meglio, quasi tutto. L’altra fonte di ispirazione è il mondo nel quale viviamo”.

Per chi ancora non lo conoscesse o non lo avesse letto, “Il racconto dell’ancella” è un romanzo distopico pubblicato nel 1985 ed è uno dei romanzi distopici più importanti e di successo di sempre, dal momento che fino ad oggi ha venduto 8 milioni di copie solo nella lingua originale. Siamo nella Repubblica fittizia di Gilead dove le donne sono sottomesse alla volontà maschile e alcune vivono come ancelle per gli uomini, mentre altre sono obbligate a generare figli per la classe dirigente. La protagonista è una di loro e deve prendere una decisione molto difficile per sé stessa.

Il romanzo è diventato uno dei simboli della resistenza anti-Trump e la stessa scrittrice ha rilasciato delle dichiarazioni in cui condanna l’operato del presidente degli Stati Uniti e le diseguaglianze nei confronti delle donne. Il successo della serie televisiva targata Netflix è stata la spinta che ha portato la scrittrice a scrivere il sequel.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Simona Bernini

Simona Bernini - Ho amato tantissimo il libro scritto dalla Atwood, anche se ci sono stati dei passaggi che mi hanno fatto molto arrabbiare, proprio per il modo in cui le donne venivano trattate e sottomesse al potere maschile. Purtroppo non ho visto la serie di Netflix e non so come possa essere, ma sono molto curiosa di leggere il seguito e capire cosa succede alle protagoniste.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!