Iscriviti

Concorso Dirigenti Scolastici: la prova scritta dovrebbe essere il 18 ottobre

I candidati saranno avvertiti con almeno 15 giorni di anticipo. La prova scritta prevede un totale di sette quesiti, da svolgere entro il tempo massimo di due ore e mezza.

Scuola e Istruzione
Pubblicato il 12 settembre 2018, alle ore 23:42

Mi piace
8
0
Concorso Dirigenti Scolastici: la prova scritta dovrebbe essere il 18 ottobre

I siti specializzati nell’informazione scolastica “Orizzonte Scuola” e “Tecnica della Scuola” rendono noto in via ufficiosa la data della prova scritta del Concorso Dirigenti Scolastici. Stando a quanto annunciato da tali siti la prova scritta dovrebbe svolgersi il prossimo giovedì 18 ottobre 2018. Al momento il Miur non ha però ancora dato comunicazioni ufficiali, che si attendono nei prossimi giorni.

I candidati che dovranno sostenere la prova scritta sono pari a 8.736, 36 candidati in più rispetto a quelli previsti dal bando; ciò è dovuto alla parità di punteggio raggiunta dai candidati alla prova pre-selettiva (ricordiamo che il voto minimo con cui i candidati hanno superato la prova pre-selettiva è stato pari a 71,7). 

Cosa prevede la prova scritta

La prova scritta del Concorso Dirigenti si svolgerà al computer e sarà la stessa prova per tutti i candidati; la durata massima per tale prova è di due ore e mezza. I candidati in tale tempo dovranno rispondere in totale a sette domande, di cui 5 a risposta aperta e due in lingua straniera (prescelta tra inglese, francese, tedesco e spagnolo) a risposta chiusa (ogni quesito è strutturato in cinque sotto-quesiti, indirizzati a verificare la comprensione di un testo).

I candidati che sosterranno la prova scritta, per poterla superare dovranno raggiungere un punteggio minimo di almeno 70 punti. Nello specifico per ogni quesito esatto delle cinque domande a risposta aperta verrà attribuito un punteggio di 16 punti e 10 punti per ciascuno dei due quesiti in lingua straniera (2 per ciascuna sotto-risposta chiusa corretta).

Il corso-tirocinio

I candidati che superano la prova scritta dovranno superare anche la prova orale per poter essere ammessi al corso di formazione dirigenziale e di tirocinio selettivo, il quale avrà una durata complessiva di 6 mesi. Nello specifico saranno quattro mesi da dedicare al tirocinio a scuola e due mesi in aula di corso dirigenziale presso le Università. 

L’iter concorsuale dovrebbe terminare con una prova scritta e un colloquio orale sul corso-tirocinio; questa fase finale permetterà di stilare le graduatorie di merito con i vincitori del Concorso Dirigenti Scolastici, che dovrebbero essere assunti il prossimo anno scolastico 2019/2020.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Caterina Perna

Caterina Perna - Il concorso per Dirigenti Scolastici, dato il ruolo che i candidati andranno a ricoprire, prevede un iter molto articolato (prova scritta, orale e corso-tirocinio della durata complessiva di sei mesi), sebbene personalmente penso che il tirocinio a scuola possa essere fatto quando il Dirigente è già in servizio, ossia a seguito dell'assunzione.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!