Iscriviti

Mi Mini PC, computer lillipuziano con SSD da 128 GB, RAM da 8 GB, mega batteria, e dual boot Android/Windows

Grazie alla proposta di un team cinese di Hong Kong, la categoria dei miniPC si è appena arricchita di un nuovo esemplare, il Mi Mini PC, attualmente in crowdfunding su Indiegogo: a bordo, assieme al dual boot Windows-Android, 128 GB di SSD e 8 GB di RAM.

Hi-Tech
Pubblicato il 14 maggio 2018, alle ore 17:33

Mi piace
7
0
Mi Mini PC, computer lillipuziano con SSD da 128 GB, RAM da 8 GB, mega batteria, e dual boot Android/Windows

Un trend degli ultimi tempi è quello che vede diverse hardware house emergenti proporre terminali di calcolo piccoli come smartphone, ma potenti come un notebook di fascia bassa, per conciliare esigenze di portabilità e di operatività basica: ovviamente, a prezzi estremamente contenuti. In questo settore (di cui fa parte anche l’ancor valido Gole1 ed il recente One Netbook One Mix Yoga), un team cinese con base ad Hong Kong ha proposto, nelle scorse ore, il suo “Mi Mini PC”, attualmente in crowdfunding su Indiegogo.

Mi Mini PC ha un case in alluminio molto compatto e leggero (135 x 90 x 16 mm, per 230 grammi), tanto da poter stare anche nella tasca dei jeans, o nel taschino della giacca: il design ricorda, per le spesse cornici attorno al display, un phablet, però incastonato nella silhouette di una mini TV, con tanto di griglie per l’altoparlante poste ai lati del tasto Home. Il risultato, nel complesso, è quello un po’ vintage dei palmari anni ’90, in piena epoca pre iPhone. 

Dal punto di vista meramente tecnico, il Mi Mini PC ha un display touch da 5 pollici di diagonale, con risoluzione HD (1280 x 720 pixel): manca una webcam ma, nel complesso, le porte che si affacciano lungo la sua ghiera laterale sono numerose, e lo rendono assai versatile negli usi: con l’HMDI ci si può collegare al monitor di una TV da salotto, magari per sfruttarlo come consolle (grazie al controller dedicato venduto a 20 dollari), sulla falsa riga di come agiva il controller della Wii U, mentre – grazie al jack da 3.5 mm – è possibile connettervi delle cuffie cablate. Non manca il connettore per l’alimentazione, ed una robusta dotazione di uscite USB (tre USB 2.0, una USB 3.0 Type-A, una USB 3.0 Type-C alla quale è possibile connettere un powerbank con cui ricaricare la batteria di bordo, pari a 6.000 mAh). 

La potenza di calcolo del Mi Mini PC è sufficiente alla stragrande maggioranza degli usi comuni, grazie a ben 8 GB di RAM che vanno in appoggio del risparmioso processore Atom X7-Z8750, ottimo anche nella dispersione del calore, vista l’assenza di ventole all’interno del case: lo storage, comunque espandibile via slot esterno per microSD, arriva a 128 GB di base in forma di SSD ma – con dovute maggiorazioni – si può richiedere anche il taglio da 256 e 512 GB. Le connettività wireless sono affidate al tandem Bluetooth 4.2 e Wi-Fi Dual band ma, grazie alla presenza anche della porta Gigabyte Ethernet LAN, è possibile optare per la più stanziale connessione cablata. Per quanto riguarda il software, infine, il Mi Mini PC propone – in dual bootWindows 10 in alternativa ad Android: quest’ultimo appartiene alla versione Lollipop 5.1 ma, con un ulteriore upgrade (15 dollari), può essere portato alla versione Nougat 7.1. 

Le spedizioni del Mi Mini PC sono previste per Settembre, a fronte di una campagna di finanziamento che, ormai, è stata ampiamente superata (quando mancano 18 giorni alla chiusura delle offerte, la somma raccolta è 3794 volte quella fissata inizialmente): il prezzo finale, per allora, sarà piuttosto alto, pari a 299 dollari. Nel frattempo, però, e sino alla conclusione della campagna di raccolta fondi, sarà possibile acquistarlo a 149 dollari, spedizione inclusa, nella versione base (comprensiva anche di un tastierino Bluetooth pieghevole, di una cover da trasporto, e di una con stand). 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Il sistema proposto da questa hardware house è piuttosto "intelligente": con 149 dollari si ha un hardware ed un software base con cui è possibile fare di tutto. Poi, ovviamente, a seconda degli upgrade richiesti, il prezzo può salire sino a 189 dollari circa (i 15 richiesti per avere da subito Nougat, a mio avviso, sono inderogabili). Nel complesso, però, acquistandolo ora, il risparmio è notevole e, per meno di 170 dollari, si ha un portatile nient'affatto male, considerando i 128 GB di SSD e gli 8 GB di RAM. Un gadget decisamente stuzzicante.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!