Iscriviti
Roma

Maker Faire 2018: uno sguardo al futuro e all’innovazione

Dal 12 al 14 ottobre presso la Fiera di Roma si terrà la sesta edizione del Maker Faire 2018 - The European Edition 4.0. Un evento che unisce scienza, fantascienza, tecnologia, business e divertimento.

Hi-Tech
Pubblicato il 12 ottobre 2018, alle ore 11:59

Mi piace
1
0
Maker Faire 2018: uno sguardo al futuro e all’innovazione

Apre da oggi 12 ottobre, fino al 14 ottobre, a Roma la sesta edizione del Maker Faire 2018 – The European Edition 4.0. La fiera, al secondo posto per quanto riguarda l’artigianato digitale, è promossa dalla Camera di Commercio di Roma e organizzata da Innova Camera. È lo stesso Massimiliano Colella, direttore generale di Innova Camera ad affermare che “Maker Faire con oltre 700 espositori si conferma parco della conoscenza e della scienza”. 

Presenti, alla Fiera di Roma su un’area di 100 mila metri quadrati e sette padiglioni, 700 progetti provenienti da 61 nazioni. L’evento è aperto a tutti.

Cosa aspettarsi

Il Maker Faire 2018 – The European Edition 4.0, è un evento che unisce scienza, fantascienza e tecnologia; ma è anche uno spazio per business, divertimento e passione. Gli argomenti trattati sono diversi; tra questi robotica, intelligenza artificiale, strumentazioni digitali, scienza e biotecnologie, aerospazio, energie rinnovabili e sostenibili, riciclo, salute e qualità della vita.

I primi a poter guardare i progetti presentati all’evento saranno gli studenti. Per loro, la fiera aprirà in via eccezionale questa mattina; l’apertura ufficiale per il pubblico è invece programmata nel pomeriggio.
Gli studenti, grazie all’Educational Day, potranno incontrare i maker di tutto il mondo e visitare gli stand in anteprima. Sono stati organizzati anche incontri in cui si parlerà di viaggi spaziali, di medicina e robotica, di intelligenza artificiale e arte e di nuove frontiere per l’industria ed economia.

Per i più giovani, tra i 4 e i 15 anni, l’evento propone diversi laboratori nel quale sperimentare.  

Presenti a questa edizione anche personaggi illustri tra cui Massimo Banzi, curatore della Maker Faire e inventore del software open source Arduino; Domenico Prattichizzo, docente di robotica all’Università di Siena, che col il suo team ha progettato e realizzato il sesto dito robotico per le persone affette da ictus. Il Maker Faire 2018 ospiterà anche Don Eyles, il programmatore delle missioni Apollo che hanno permesso di portare l’uomo per la prima volta sulla Luna.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Giovanna Barone

Giovanna Barone - Un evento che interesserà sicuramente tutti gli appassionati del mondo digitale. Un modo per fare conoscere gli aspetti positivi che l’innovazione e la tecnologia possono apportare nella nostra vita sotto molteplici aspetti, non solo ludici. Tra i 700 progetti presentati, infatti, ci sono anche quelli dedicati alla robotica, all'uso di strumentazioni digitali in medicina e tanto altro ancora.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!