Iscriviti

Acer Predator Helios 500 e Predator Helios 300 Special Edition: gaming notebook per VR con dissipazione proprietaria

Tra i prodotti annunciati da Acer nel corso dell'evento di New York, figurano i portatili per il gaming che, in veste di Predator Helios 500 e 300 Special Edition, elevano la potenza sino al supporto della VR, senza rinunciare a un'ottima dissipazione del calore.

Hi-Tech
Pubblicato il 24 maggio 2018, alle ore 17:03

Mi piace
8
0
Acer Predator Helios 500 e Predator Helios 300 Special Edition: gaming notebook per VR con dissipazione proprietaria

Il gigante taiwanese dell’hardware Acer, nel corso dell‘evento “next@acer” tenuto nella Grande Mela, ha presentato diversi prodotti relativi alla sua divisione informatica: tra questi anche la nuova coppia di laptop da gaming, i Predator Helios 500 e 300 Special Edition in grado, per potenza, di supportare degnamente le applicazioni di realtà virtuale, senza preoccupazione per il calore generato, egregiamente dissipato dalle nuove soluzioni ad hoc sviluppate in casa.

Il segmento computazionale dell’Acer Predator Helios 500 propone sempre processori Intel di 8° generazione, sino ai verticistici Core i9+ (già sbloccati), associati ad una scheda grafica NVIDIA GeForce GTX 1070: quest’ultima, grazie alla tecnologia NVIDIA G-SYNC, garantisce animazioni fluide sia sul display, un pannello da 17.3 pollici con 144 Hz di refresh rate, in risoluzione 4K UHD o FullHD, che sui tre monitor collegabili esternamente grazie alla porta HDMI 2.0 ed alle due uscite Thunderbolt 3.

A completamento del segmento multimediale, va annoverato il comparto audio che, costituito da un subwoofer e da due speaker, usufruisce delle ottimizzazioni Waves MAXXAudio ed Acer TrueHarmony, mentre – a supporto di processori e GPU – interviene la RAM, che può arrivare fino a 64 GB massimi, e lo storage che – già SSD con interfaccia NVMePCIe – si avvale delle memorie cache Intel Optane per velocizzare ulteriormente l’accesso ai file ed ai programmi. Trattandosi di un portatile da gaming, è essenziale – in particolar modo nelle sessioni multiplayer online – una buona connettività di rete, qui affidata alla scheda Killer DoubleShot Pro.

Il sistema operativo è Windows 10 con, integrata, l’app PredatorSense che si occupa di accedere ai principali parametri del sistema, di gestire l’overclocking, la tastiera (programmazione dei tasti, regolazione della retroilluminazione da 16.8 milioni di colori articolata su 4 diverse zone), e la velocità delle ventole (due metalliche AeroBlade 3D coadiuvate da 5 heatipes). Per accaparrarsi tale sistema da gaming, occorrerà attendere – in Europa, Medio Oriente, e Africa – il mese di Giugno, quando ne diverrà disponibile – al prezzo di 2.299 euro – la configurazione base.

Il più piccolo Acer Predator Helios 300 Special Edition (più prosaicamente indicato come PH315-51), all’interno di un “cupertiniano” chassis bianco con finiture dorate, adotta un display IPS da 15.6 pollici, con risoluzione FullHD, refresh rate a 144 Hz, e supporto di una overcloccabile GPU NVIDIA GTX 1060. Il processore, Intel di ottava generazione, è un Core i7+ coadiuvato da 16 GB di RAM DDR4, espandibile a 32 GB, e da un hard disk SSD con interfaccia NVMe PCIe (di 3° generazione), incrementabile sino a 512 GB massimi, affiancabile da un modello meccanico di massimo 2 TB, ma sempre abbinato ad una cache Intel Optane per speeddare il caricamento di file, app, programmi, e sistema operativo.

Le connessioni dell’Acer Predatore Helios 300 Special Edition sono sia cablate, in forma di Gigabit Ethernet, che wireless, in virtù del Wi-Fi ac Gigabit (con throughput fino a 1.73 Gbps) dual band: la dispersione del calore, qui affidata ad un set di due ventoline (spesse appena 0.1 mm) AeroBlade 3D realizzate in metallo, viene regolata dall’app Acer Predator Sense che, nel caso particolare, permette di impostare 3 differenti velocità di rotazione delle medesime, a seconda del carico di lavoro previsto: quella “silenziosa” si adatta ad attività minimali, come il web e le chat, la “normale” è consigliata per la routine da ufficio, e la “Coolboost” è preferibile con giochi e video impegnativi e complessi.

Il prezzo dell’Acer Predator Helios 300 Special Edition costituisce la nota lieta delle informazioni distributive, essendo fermo a 1.799 euro ma, in negativo, vi è che tale device sarà disponibile all’acquisto, sempre nei territori EMEA, solo dopo l’estate, a Settembre.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Ho sempre adorato i notebook che uniscono estetica e potenza da gaming, pur destinandoli a sole attività da ufficio e multimediali: in tal senso, tra i due nuovi Predator, preferisco la Special Edition dell'Helios 300 che, tra l'altro, oltre ad avere un prezzo abbordabile (per la categoria), non rinuncia ad una buona dissipazione del calore abbinata ad una connettività sempre scattante, sia sotto cavo che in wireless.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!