Iscriviti

Vittorio Sgarbi attacca George Clooney: "Irrispettoso, ha sporcato la mia città"

Il sindaco di Sutri, Vittorio Sgarbi, ha sollevato una nuova polemica contro George Clooney, reo secondo il critico d'arte di aver sporcato la sua città. Vediamo meglio di cosa si tratta.

Gossip
Pubblicato il 26 luglio 2018, alle ore 11:00

Mi piace
8
0
Vittorio Sgarbi attacca George Clooney: "Irrispettoso, ha sporcato la mia città"

Lo scorso giugno Vittorio Sgarbi è stato eletto primo cittadino del comune di Sutri, comune del viterbese, trionfando alle elezioni con il 58,79% dei voti. Questo nuovo ruolo ha fatto sì che il critico d’arte prendesse a cuore la sua città e i suoi abitanti, tanto da difenderli con le unghie e con i denti da una mancanza di rispetto che, secondo lui, ha dimostrato George Clooney.

L’attore americano si è recato nella ridente località in provincia di Viterbo per girare la serie tv di cui è protagonista “Catch 22“: questa scelta ha reso orgoglioso sia il sindaco che l’intera comunità, ma in pieno stile Sgarbi, non sono mancate polemiche e disapprovazioni per alcuni atteggiamenti della troupe e dello stesso Clooney.

L’attacco di Sgarbi a George Clooney

Al sindaco Sgarbi non è proprio andato giù il fatto che, una volta finite le riprese, la sua città sia stata abbandonata a se stessa e lasciata in condizioni non accettabili: “L’iniziale nostra soddisfazione per la promozione della citta’, si è però mutata in disappunto per gli effetti negativi determinati dalla insufficiente garanzia per la tutela della città e dei cittadini”.

E continua specificando cosa abbia causato la sua indignazione: “Lo strato di terra collocato per ricoprire i selciati e restituire l’aspetto originario di terra battuta è stato rimosso lentamente, senza particolare cura, facendo sollevare polveri fastidiose, costringendo cosi’ i cittadini a ripulire“. Un gesto che non è stato per nulla gradito e che non può essere “perdonato” solo per la soddisfazione e orgoglio di aver ospitato una produzione televisiva a livello internazionale.

Infatti, a tal proposito Sgarbi precisa: “In attesa degli effetti benefici, si è registrata, a fronte di un modesto contributo al Comune di appena cinquemila euro, una manomissione del paese talvolta impertinente, talvolta prepotente”. Insomma, alcuni utenti si sono scandalizzati per la cifra irrisoria pagata dalla troupe al comune, altri invece hanno attaccato il sindaco colpevole di cercare sempre e comunque spunti per ottenere popolarità.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Cristina Giuli

Cristina Giuli - Senza dubbio il rispetto deve sempre esserci e non mi sembra giusto lasciare una città in condizioni diverse rispetto a come si è trovata. Non mi sembra nemmeno "educato" rivelare la somma percepita dalla troupe con toni di sufficienza. Sembra passare il messaggio che se la troupe avesse pagato di più, si sarebbe anche potuto chiudere un occhio... mah!

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!