Iscriviti

U&D, Gianni Sperti ribatte a tutte le accuse di Giorgio Manetti: "E’ solo un semplice provinciale"

Gianni Sperti rompe il silenzio e decide di rispondere in maniera molto diretta alle accuse di Giorgio Manetti. Senza esclusione di colpi ribatte a tutte le accuse dell'ex cavaliere di "Uomini e Donne".

Gossip
Pubblicato il 25 settembre 2018, alle ore 11:01

Mi piace
8
0
U&D, Gianni Sperti ribatte a tutte le accuse di Giorgio Manetti: "E’ solo un semplice provinciale"

L’opinionista di Uomini e Donne, Gianni Sperti, ha deciso di rompere il silenzio e controbattere punto per punto a tutte le accuse che gli sono state rivolte da Giorgio Manetti. Ricordiamo infatti che il gabbiano fiorentino ha asserito che, tra gli altri motivi, il suo allontanamento dal programma è stato causato anche dall’atteggiamento di Sperti nei suoi confronti.

Sulle pagine di “Uomini e Donne Magazine“, Gianni ha deciso di mettere i puntini sulle i e di spiegare, una volta per tutte, i motivi che l’hanno spinto a criticare in varie occasioni l’atteggiamento di Giorgio Manetti. Non usa mezzi termini e sostiene, con un velo di sarcasmo, che Pirandello l’avrebbe scritturato per essere uno dei “Sei personaggi in cerco d’autore“: gli atteggiamenti di Giorgio all’inizio li ha sostenuti, per poi rendersi conto che la filosofia di vita che tanto professava, non è stata mai messa in pratica.

Gianni Sperti e il suo punto di vista sull’amicizia con Anna Tedesco

Continua sostenendo che il suo giudizio sulle varie dame che venivano a corteggiarlo era solo basato sull’apparenza e non sulla sostanza della persona. Lo definisce una persona che non sa accettare il pensiero e le critiche di chi non la pensa come lui, arrivando a definirlo come “un semplice provinciale” senza quell’apertura mentale che sosteneva di avere. Ritiene che le motivazioni asserite da Manetti a causa delle quali ha abbandonato il programma siano solo pretesti che dimostrano quanto non sia così “elevato” come voleva far credere e ricorda all’ex cavaliere che a Uomini e Donne tutti sono utili, ma nessuno è indispensabile.

La cosa che, forse, ha disturbato di più Manetti è stata l’aver messo in dubbio il suo rapporto con Anna Tedesco: a questo proposito Sperti tiene a precisare che i rapporti di amicizia possono esistere a Uomini e Donne, ma non dovrebbero interferire sulle conoscenze all’interno del programma e, soprattutto, mette l’accento sul fatto che sia stato proprio lo stesso Manetti a far intendere che Anna fosse innamorata di lui, dopo una specifica domanda che l’opinionista gli aveva rivolto.

La spinosa diatriba sul libro di Manetti

Anche la questione del libro è stata molto spinosa. Manetti si è sentito denigrato dal fatto che Sperti, velatamente, aveva insinuato che il dono del libro fosse solo un mezzo per ottenere pubblicità. A questo Gianni risponde: “Io non posso essere compiaciuto se un partecipante diventa famoso grazie a U&D, mentre sono felice se lo stesso incontra l’amore“.

Infine, svela il suo pensiero sull’abbandono di Giorgio. Secondo Sperti ha deciso di lasciare la trasmissione perché non riusciva a provocare simpatia nel pubblico, ma soprattutto per lo scarso interesse a trovare una donna: “Spero di essere stato esaustivo. Se Giorgio mi capisce, bene, se non mi capisce, lo capisco!“.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Cristina Giuli

Cristina Giuli - Penso che Gianni Sperti abbia risposto in maniera esaustiva alle accuse di Giorgio Manetti. Non mi è molto piaciuto il modo con cui il cavaliere fiorentino ha abbandonato la trasmissione. Avrebbe, secondo me, dovuto chiarire meglio la sua posizione, alcuni suoi atteggiamenti andavano chiariti meglio prima di abbandonare. Poi le scelte personali vanno rispettate.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!