Iscriviti

Robbie Williams: "Ho una malattia nella testa che mi vuole uccidere"

Intervistato dal periodico britannico "The Sun", Robbie Williams racconta i suoi problemi con la depressione, l'alcol e le droghe di cui spesso ha abusato.

Gossip
Pubblicato il 28 febbraio 2018, alle ore 17:10

Mi piace
11
0
Robbie Williams: "Ho una malattia nella testa che mi vuole uccidere"

Il popolare cantante Robbie Williams, ha di recente rilasciato una lunga intervista al periodico britannico “The Sun”, raccontando molto della sua vita privata. Il cantante, che in passato ha avuto numerosi problemi con alcol e droghe, ha rivelato i suoi grossi problemi con la depressione.

“Ho una malattia nella testa che vuole uccidermi e quindi devo difendermi da essa” – queste sono state la parole di Robbie Williams, durante l’intervista. Delle parole decisamente molto forti, che denotano la grande sofferenza che il popolare cantante sta attraversando in questo periodo della sua vita. Un argomento molto difficile e spinoso, che Robbie ha avuto il coraggio di raccontare senza troppi peli sulla lingua.

Il cantante, ha ammesso di essere stato più volte vicino alla morte, durante il corso di questa personale battaglia contro i suoi problemi di salute mentale. Robbie Williams, ha anche ammesso di aver preso consapevolezza del suo problema quando aveva soli 19 anni, età in cui ha iniziato a fare abuso di droghe e alcol. In quel periodo poi si sono aggiunti anche i problemi di peso e le continue crisi d’ansia, di cui spesso Robbie soffriva.

Durante l’intervista, Robbie Williams ha poi raccontato di essersi trovato ad un passo dalla morte, quando nel 2009, ha avuto seri problemi a causa di un cocktail di droghe e pillole. Nello scorso settembre, Williams ha trascorso una settimana in terapia intensiva, dal momento che nel suo cervello erano state riscontrate diverse anomalie dai medici dell’ospedale.

Il suo pensiero è andato infine all’amico e collega George Michael, morto il 25 Dicembre 2016 a causa degli stessi problemi. La depressione ed i problemi con alcol e droghe sono molto comuni infatti nel mondo dello spettacolo, sopratutto quando si arriva a certi livelli di notorietà.

“Una volta che sei sul pianeta da 44 anni, ti rendi conto che, anche se hai tutto quello che ho, non sei invincibile. Quindi d’ora in poi mi prenderò cura di me molto più attentamente” – ha dichiarato il cantante.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Ivana Currao

Ivana Currao - Onestamente io apprezzo molto questo cantante. Trovo che Robbie Williams abbia una voce eccezzionale, quasi angelica. Purtroppo, come spesso accade nel mondo dello spettacolo, il successo a volte fa scaturire problemi con alcol e droghe, magari la paura di non farcela e di non essere all'altezza, porta tanti artisti a cercare altro.

Lascia un tuo commento
Commenti
Antonella Ancelotti
Antonella Ancelotti

28 febbraio 2018 - 18:54:55

Penso che quello che ha in testa sia un pensiero costante di essere sempre in testa o essere all'altezza di essere in alto, dove tiene la testa Peccato perchè è bravo..

0
Rispondi