Iscriviti

Nadia Toffa, lite social sul tema migranti: "Le persone hanno diritto di costruirsi un futuro migliore"

La popolare co-conduttrice del programma di Italia 1 "Le Iene" è stata protagonista nelle scorse ore di uno scontro sui social network sul tema dei migranti.

Gossip
Pubblicato il 5 novembre 2018, alle ore 10:39

Mi piace
7
0
Nadia Toffa, lite social sul tema migranti: "Le persone hanno diritto di costruirsi un futuro migliore"

Nadia Toffa, la popolare co-conduttrice ed inviata del celebre programma televisivo di Italia 1 “Le Iene Show”, è tornata a far parlare di sé nelle scorse ore oltre che per il suo nuovo cambio look e per le toccanti parole di sostegno alla sciatrice Elena Fanchini – che ha annunciato di aver sconfitto il cancro – anche per alcune dichiarazioni sul tema dei migranti. 

La conduttrice televisiva ha infatti condiviso un articolo del quotidiano “La Repubblica” relativo ai “nuovi italiani“, cioè quei migranti che con il loro lavoro fanno entrare nelle casse dello Stato 1,7 milardi di euro l’anno, una dato che ha diviso l’opinione pubblica italiana, sempre più ostile nei confronti dei migranti. 

Nadia Toffa e il botta e risposta sui migranti

La giornalista e scrittrice – lo scorso mese è uscita in libreria la sua nuova opera letteraria “Fiorire d’inverno” – è stata al centro di un’accesa discussione mediatica sul suo profilo Twitter, dove aveva condiviso un articolo di Ezio Mauro – celebre penna di “Repubblica” – sui migranti e scritto un breve commento: “Questi soldi arrivano dalle tasse che pagano svolgendo lavori che gli italiani (forse giustamente ) non vogliono più svolgere. Buona giornata e ci vediamo stasera a #leiene“.

Parole che hanno suscitato l’immediata reazione di molti suoi fan e follower sui social, che non sembrano aver condiviso la posizione di Nadia, criticando l’invita, che ha prontamente replicato scrivendo: “Ognuno la pensi come meglio crede. Libertà di pensiero e azione sempre che deve valere per tutti“.

Dopo l’ennesima critica Nadia ha poi concluso dicendo: “Le persone hanno diritto di costruirsi un futuro migliore di quello che gli ha dato il destino. Sono sicura che tu faresti lo stesso! Se abitassi là“. Ma non è finita qui, perché per farsi ragione e dare forza alle sue affermazioni Nadia ha tirato in ballo anche la spinosa vicenda Alitalia: “Mantenere l’Alitalia cioè un’azienda in fallimento c’è costato molto di più che aiutare molti più migranti nel loro paese di origine“.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Tiziana Terranova

Tiziana Terranova - Migranti si, ma regolari. Non si può certo pensare che gli italiani con tutti i problemi che hanno, possano anche risolvere i problemi dei Paesi più disagiati ed accogliere il resto del mondo. Ci vuole un equilibrio in tutto, inutile fare del falso moralismo, perché prima di tutto occorre garantire la sicurezza del nostro popolo. I flussi migratori vanno gestiti in un'ottica comunitaria, cosa che attualmente non sembra esserci.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!