Iscriviti

Johnny Depp si confessa: "Non sono un violento"

Dopo aver incassato tantissime accuse, come quella di violenza ai danni dell'ex moglie, Johnny Depp si racconta a GQ dicendo di non essere una persona violenta e spera che la verità venga a galla.

Gossip
Pubblicato il 4 ottobre 2018, alle ore 08:51

Mi piace
9
0
Johnny Depp si confessa: "Non sono un violento"

Dopo aver subito accuse di violenza domestica, Johnny Depp, l’attore reso celebre da film come “Pirati dei Caraibi” decide di rompere il silenzio e raccontare la sua versione dei fatti sperando che la verità venga a galla e coglie l’occasione per togliersi qualche sassolino dalla scarpa e si dice stanco di essere dipinto come un violento e un “mostro”. Ecco le sue parole e la sua confessione in merito. 

Johnny Depp si racconta sul numero di novembre di GQ inglese e ne approfitta per parlare delle accuse di violenza rivoltegli dall’ex moglie Amber Heard, alla quale lui risponde difendendosi in questo modo: “Non sono un uomo violento. I potenti di Hollywood hanno cercato di farmi tacere ma sono pronto ad abbandonare il cinema se questa ‘cospirazione continuerà. Le accuse ingiustificate di Amber mi hanno trasformato da Cenerentola in Quasimodo”. 

Johnny Depp e l’ex moglie sono divorziati dal gennaio 2017, quando lei ha raccontato di avere subito violenza nel suo attico a Los Angeles e l’attore le avrebbe lanciato un iPhone che le ha procurato lividi all’occhio e alla guancia. Depp racconta che non è da lui comportarsi in questo modo e che non potrebbe mai fare del male a qualcuno che ama e che è stato dipinto in modo diverso da quello che la gente pensa.

Inoltre, racconta che il giudizio delle persone nei suoi confronti è notevolmente cambiato, così come la sua reputazione che ha preso un’altra mira. Per molte persone, lui è stato dipinto come il Gobbo di Notre Dame, quindi un mostro e tantissimi lo accusavano, anche senza sapere nulla, dicendo che avrebbe dovuto curarsi e che aveva seri problemi psichici. 

Come sempre piove sul bagnato e, oltre all’accusa di aggressione, l’attore ha dovuto fronteggiare anche altri giudizi, come quelli dei suoi manager secondo i quali avrebbe sperperato il denaro in vizi e divertimenti, ma in questo caso ammette che le sue finanze sono state gestite in malo modo dagli addetti.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Simona Bernini

Simona Bernini - Non so se l'accusa di violenza subita da Amber Heard sia vera o no, mi chiedo anche perché avrebbe dovuto giurare il falso. Da grande stimatrice di Johnny Depp, mi spiace tantissimo vederlo in queste condizioni, accusato di crimini che, forse non ha commesso. Spero anch'io come lui che la verità venga a galla, ma nel caso avesse sbagliato, mi auguro paghi per ciò che ha fatto.

Lascia un tuo commento
Commenti
Rita Serretiello
Rita Serretiello

09 ottobre 2018 - 13:06:47

Purtroppo anche i giornalisti ci mettono il loro "Deep VIOLENTO", ovvio che non è un bel gesto lanciare un cellulare in facci a qualcuno ma non bisogna dipingerlo come chi la picchiava dal mattino alla sera e se comunque queste accuse sono false l'interesse della moglie potrebbe essere quello di prendere un risarcimento pecuniario non indifferente... e ultimamente va di moda farlo, anche se non sapremo mai la verità!

0
Rispondi