Iscriviti

Giorgio Manetti si racconta tra infanzia, amori e desiderio di libertà: "Voglio una donna fuori dal comune"

Giorgio Manetti rilascia un'intervista dove racconta aspetti inediti della sua infanzia e della sua vita passata. Tra amori finiti e desideri di libertà.

Gossip
Pubblicato il 9 aprile 2018, alle ore 09:52

Mi piace
7
0
Giorgio Manetti si racconta tra infanzia, amori e desiderio di libertà: "Voglio una donna fuori dal comune"

Sulla rivista Uomini e Donne Magazine, Giorgio Manetti ha rilasciato un’intervista a cuore aperto, nella quale racconta aspetti inediti della sua vita passata, partendo dalla sua infanzia. Cerca di spiegare il suo punto di vista su argomenti che spesso sono stati discussi nel programma di Maria De Filippi, come ad esempio il matrimonio, i figli che non sono mai arrivati e la sua grande voglia di sentirsi libero.

L‘esperienza nel programma di Canale 5 è iniziata a Gennaio 2015, quando Manetti era di ritorno da un lungo soggiorno all’estero, negli Stati Uniti. All’epoca aveva voglia di innamorarsi e gli mancavano i punti di riferimento affettivi. All’età di 48 anni contatta la redazione per partecipare al programma e quando, anni dopo, viene ricontattato, accetta immediatamente di partecipare: “Era arrivato il momento tanto atteso e desiderato. Ne avevo bisisogno“.

Giorgio Manetti ha incontrato l’amore due volte nella sua vita

Giorgio Manetti rivela di essersi innamorato solo due volte nella sua vita: la prima risale al 1968, lei era una ragazza giovane, educata e di buona famiglia. Caratteristiche che ancora oggi lo affascinano molto in una donna e si sommano all’indipendenza e alla libertà di spostamenti che necessariamente, ad oggi, le sue corteggiatrici devono avere.

Il motivo per il quale il matrimonio non lo ha mai interessato è il fatto che secondo Manetti avrebbe potuto essere un impedimento alla sua grande voglia di viaggiare, anche se, allo stesso tempo, precisa che una volta trovata la persona giusta, non si concede licenze e “tifa per rimanere in coppia“.

La scelta di Giorgio di non avere figli e il rapporto con la madre

Parlando di figli, Giorgio ammette di averci pensato, ma è arrivato alla conclusione che “Un figlio si dovrebbe fare quando si ha la certezza di voler vivere la coppia per sempre“, una responsabilità che si è sentito di assumersi. E alla domanda “Lei invece che figlio è stato?“, risponde raccontando di arrivare da una famiglia antiquata: a 13 anni ha iniziato a lavorare nel negozio di parrucchiere del padre, in seguito, finito il servizio militare, ha iniziato a viaggiare realizzando “il suo sogno americano“.

Con una punta di rammarico, rivela che per questo motivo non è stato il figlio che i suoi genitori avrebbero voluto. Ora sua madre ha 85 anni e con lei sta cercando di recuperare il tempo perso.

L’esperienza a Uomini e Donne e l’incontro con Gemma Galgani

Precisa anche che la popolarità che il programma “Uomini e Donne” gli ha regalato non è stata mai usata per conquistare le donne: “Potrei ma non lo faccio. Nella mia vita di tutti i giorni sono rimasto la spessa persona di prima“. E spiega la sua voglia di leggerezza: “La mia leggerezza non è superficialità, c’è un detto americano ‘La vita è troppo breve per essere presa sul serio’. E’ la mia filosofia“.

Impossibile non parlare di Gemma Galgani, la dama torinese conosciuta nel programma: “Non ero innamorato. Gemma aveva delle caratteristiche che mi piacevano: era educata, interessante, elegante. Non avevo idea di alcuni suoi aspetti caratteriali“. Infine, conclude rivelando che al momento c’è una donna di Verona, venuta per conoscerlo, che trova interessante e definisce il tutto come: “Un buon inizio!“.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Cristina Giuli

Cristina Giuli - Giorgio Manetti cerca di spiegare il suo punto di vista su argomenti che lo hanno sempre messo in difficoltà nella trasmissione, forse perché si discostano dal pensiero che la maggior parte delle persona ha sul matrimonio e sui figli. La qualità di Giorgio è quella di esternare sempre ciò che pensa, nel bene e nel male, poi ognuno tirerà le sue conclusioni.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!