Iscriviti

Fabrizio Frizzi, la Rai dedica studi Dear al conduttore: accolta la petizione web

Gli storici studi Dear della Rai sono stati intitolati all'amato conduttore televisivo Fabrizio Frizzi, scomparso lo scorso marzo, accogliendo così una petizione lanciata sul web: ecco i dettagli.

Gossip
Pubblicato il 6 luglio 2018, alle ore 22:05

Mi piace
9
0
Fabrizio Frizzi, la Rai dedica studi Dear al conduttore: accolta la petizione web

A pochi mesi di distanza dalla prematura scomparsa dell’amato conduttore del game show “L’Eredità, Fabrizio Frizzi, arriva la notizia che la Rai ha voluto intitolare gli studi Dear di Roma – dove il conduttore registrava la popolare trasmissione televisiva di Rai 1 – al celebre presentatore, rendedogli così un ulteriore tributo. 

Sull’onda di una richiesta popolare dell’Associazione Rai Bene Comune-Indigne Rai – composta da cittadini e lavoratore dell’azienda televisiva di Stato – che voleva intitolare gli studi televisivi al conduttore scomparso e lanciata sul noto sito online “Change.org”, il direttore Mario Orfeo ha dato l’annuncio tanto atteso nel corso della cerimonia dei plinsesti autunnali. 

Studi Dear cambiano nome

Gli storici studi televisivi Rai della Dear Nomentano cambieranno la loro denominazione in “Studi Televisivi Fabrizio Frizzi“, una decisione che ha messo praticamente d’accordo tutti a Viale Mazzini, dal direttore generale Mario Orfeo al Presidente Monica Maggioni, che dichiara: “Intitolare questi studi a Frizzi vuol dire è un simbolo di ciò che la Rai è e sa essere quando riesce a connettersi con le persone” – aggiungendo inoltre che è anche un simbolo di come si fa la televisione nella tv di Stato. 

La scomparsa del giovane conduttore, che per tanti anni è stato alla conduzione di programmi cult della Rai ha lasciato un senso di vuoto e di smarrimento non soloin chi ha avuto il piacere e l’onore di conoscerlo, ma anche dai tanti telespettatori che seguivano puntualmente il suo programma televisivo, arrivandoa considerarlo uno di famiglia. 

Fabrizio Frizzi non ha mai fatto mistero di aver preferito sempre lavorare in Rai anziché nelle tv commerciali, una scelta che gli è costata molto anche quando era stato in passato messoda parte per qualche anno dalla sua amata azienda. Un buco nero di cui oggi in tanti non vogliono parlare, ma che ha fatto soffrire non poco il noto presentatore. 

Alla notizia della intitolazione degli studi televisivi a Fabrizio Frizzi si aggiunge anche quella dell’arrivo in Rai di Carlotta Mantovan, moglie del presentatore e madre di Stella, avuta cinque anni fa dal conduttore. Sebbene i due si fossero conosciuti nella cornice di “Miss Italia” – dove Carlotta partecipava come concorrente – la Mantovan è diventata un’affermata giornalista televisiva a Sky Tg24, che lascerà presto per unirsi al team di lavoro di “A Tutta Salute”, condotto da Michela Mirabella.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Tiziana Terranova

Tiziana Terranova - Quella di intitolare gli studi della Dear di Roma a Fabrizio Frizzi penso sia stato più un atto dovuto che altro. La Rai deve tantissimo allo scomparso conduttore, molto più di questo. Non mi trovo d'accordo invece sul fatto che la Mantovan traslochi su Rai 3, perché credo fermamente che non debbano essere fatti dei favoritismi solo perché è la vedova di Frizzi. Carlotta è una bravissima giornalista, che merita di affermarsi nel suo campo solo per i suoi meriti.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!