Iscriviti

Fabrizio Corona dona 2mila euro a un centro anti-violenza: "L’Associazione si dissocia e declina l’offerta"

E' successo a Piacenza: Fabrizio Corona annuncia una donazione al telefono Rosa della città, ma la sua offerta viene respinta. Vediamo i motivi di questa decisione.

Gossip
Pubblicato il 6 ottobre 2018, alle ore 14:45

Mi piace
6
0
Fabrizio Corona dona 2mila euro a un centro anti-violenza: "L’Associazione si dissocia e declina l’offerta"

Fabrizio Corona ha ricevuto un secco e deciso no dall’associazione “Il Telefono Rosa” di Piacenza che da anni si prodiga per aiutare le donne vittime di violenze, sia fisiche che psicologiche. Il rifiuto di cui stiamo parlando è rivolto all’iniziativa proposta da Fabrizio Corona e che prevedeva la donazione di 2mila euro al centro anti – violenza.

Una decisione che ha stupito molto, ma che è stata ampiamente giustificata dalle parole di Donatella Scardi, presidente dell’Associazione per le donne vittime di violenza. Le sue parole spiegano i motivi per cui è arrivata a prendere una tale decisione e le modalità della donazione di Fabrizio Corona.

Tutto ha inizio quando l’ex re dei paparazzi pensa di organizzare un’iniziativa a scopo benefico, coinvolgendo una palestra di Piacenza, tutto questo dopo aver annunciato che avrebbe donato la somma all’Associazione La Città delle Donne – Telefono Rosa. Questo centro è in prima linea per la difesa della donna e si occupa di attività di ascolto, accoglienza e sostegno alle vittime di violenza.

Le motivazioni avanzate da Donatella Scardi che spiegano il suo rifiuto

Donatella Scardi ha però messo l’accento sulle modalità di tale donazione: “Tale iniziativa – ha fatto sapere – è nata come un’offerta di abbonamenti a una palestra, da parte di Corona, da destinare in beneficienza. La palestra ha individuato il Centro antiviolenza come destinatario di tale regalo, accolto dall’Associazione al fine di portare benessere a donne che vivono un momento di difficoltà”.

Sempre secondo le parole della Presidente Scardi non è mai stata fatta una richiesta di donazione in denaro, ma tiene a precisare che, anche se fosse stata fatta: “mai il Centro antiviolenza avrebbe accettato. A questo punto l’Associazione si dissocia e declina l’offerta proposta“. Questa è la versione dei fatti della porta voce del centro anti – violenza, al momento Corona, o chi per lui, non ha ancora risposto e chiarito la sua posizione.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Cristina Giuli

Cristina Giuli - Fabrizio Corona è sempre al centro di discussioni o misunderstanding. Vedremo se deciderà di ribattere alle accuse e di chiarire la sua posizione rispetto ai fatti. Di solito non fa attendere la sua reazione, sicuramente anche in questo caso esporrà le sue ragioni e farà chiarezza per il suo punto di vista.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!