Iscriviti

Elena Santarelli vicina a Nadia Toffa: “Anche mio figlio è un guerriero”

Elena Santarelli ha voluto essere vicina a Nadia Toffa, dopo le rivelazioni rilasciate dalla iena ieri sera durante la trasmissione "Le iene" dove ha dichiarato di essere malata di tumore.

Gossip
Pubblicato il 12 febbraio 2018, alle ore 14:30

Mi piace
11
0
Elena Santarelli vicina a Nadia Toffa: “Anche mio figlio è un guerriero”

Elena Santarelli che come ben sappiamo non sta attraversando un bellissimo periodo vista la malattia grave del figlio primogenito Giacomo, ha voluto essere vicina alla iena Nadia Toffa dopo che ieri sera, durante la trasmissione “Le iene”, ha confessato agli amici colleghi e a tutto il pubblico di essersi sottoposta in questi mesi a cicli di chemioterapia e radioterapia preventiva a seguito di un’operazione dove fortunatamente le è stato asportato completamente un tumore.

Purtroppo, quando ci si ferma perchè costretti ad un riposo forzato, ci si interroga e si riflette principalmente sui problemi della vita. Nadia Toffa lo sa bene visto che proprio nei suoi tanti servizi trasmessi ha voluto sempre difendere a fare chiarezza sui danni che alcuni stabilimenti potevano creare alla salute dei cittadini menzionando una bambina in particolare, Gabriella, ammalata di tumore a causa dei fumi tossici rilasciati dall’Ilva.

Nadia ha voluto sottolineare anche il fatto che bisogna rispettare il malato di tumore  trattandolo da persona normale:  “Vi chiedo normalità: continuate a prendermi in giro, a fare tutto come se non fosse successo niente, perché senza volerlo potreste farmi del male”.

Queste parole hanno trovato il conforto da parte di Elena Santarelli che anche lei, purtroppo, deve essere forte per affrontare ciò che sta succedendo al suo piccolo Giacomo: “È proprio così Nadia. Lo ripeto a tutti che mio figlio non è un malato, lui è un piccolo guerriero”.

Dalla scoperta delle malattia anche Elena non ha voluto arrendersi ma anzi, ha sempre lanciato messaggi di speranza a chi come lei sta attraversando questo terribile iter  e ieri sera anche Nadia ha voluto esprimere la sua forza cercando di rassicurare anche chi le ha mostrato sostegno e solidarietà in questi mesi, specificando che chemio e radioterapia sono le uniche armi per riuscire a sconfiggere questo mostro.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Mara Ricci

Mara Ricci - Sono di Trieste ed ho seguito con apprensione il malore di Nadia già dal 2 dicembre quando in un albergo qui in città si era sentita male. Non immaginavo minimamente che dietro quel malore si nascondesse qualcosa di più serio meno che meno un tumore. Sono contenta che ora si sia risolto tutto e che Nadia stia bene, auguro sia a lei che a Elena Santarelli il meglio e sono sicura che da guerriere affronteranno la malattia a testa alta.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!