Iscriviti

Cristina Parodi distrutta e mortificata pubblicamente: "Ha le corna, che vada con sua sorella insieme ai tegami"

Strapazzata e bastonata pubblicamente dall'assessore leghista. Cristina Parodi si è beccata una caterva di insulti da Sonia Avolio, la quale ha dato la stura ad un bagaglio di cattiverie e frecciatine, volte ad urtare la suscettibilità della giornalista.

Gossip
Pubblicato il 15 ottobre 2018, alle ore 08:50

Mi piace
9
0
Cristina Parodi distrutta e mortificata pubblicamente: "Ha le corna, che vada con sua sorella insieme ai tegami"

Mai in tanti anni di televisione la giornalista Cristina Parodi era stata umiliata così platealmente. La 53enne piemontese è stata costretta a piegare il capo di fronte alla dure parole dell’assessore Sonia Avolio. Alcune dichiarazioni di Cristina Parodi sull’ascesa di Matteo Salvini hanno scatenato un polverone mediatico e l’assessore della giunta a guida leghista di Cascina Sonia Avolio si è lasciata andare ad insulti mortificanti ai danni della moglie di Giorgio Gori, attuale sindaco di Bergamo.

L’assessore cascinese ha testualmente dichiarato che la storica confuttrice del TG5 avrebbe le corna e che dovrebbe andare con sua sorella Benedetta tra i tegami: “Volevo mandare un messaggio a Cristina Parodi che dice che quelli che votano per Salvini sono degli ignoranti. Ignorante vuol dire senza conoscenza, e lei che non sa più quante corna ha, ma glielo dico io: una per ogni lentiggine, se riesce a contarsele. E che vada con sua sorella, insieme ai tegami”.

Parole durissime quelle di Sonia Avolio, che rovescia sulla celebre conduttrice e giornalista tutta una serie di attacchi, tirando in ballo i suoi presunti problemi coniugali. L’assessore di Fratelli d’Italia ha toccato un nervo scoperto della Parodi, ossia il tema della presunta infedeltà subita da suo marito Giorgio.

Ma occorre dare un’ulteriore chiave di lettura alle forti parole dell’onorevole. Per chi non ne fosse a conoscenza, il termine “tegame” in gergo toscano possiede un ulteriore interpretazione: donna dai facili costumi. Emerge pertanto l’intenzione della dottoressa Sonia Avolio di far provare un senso di inferiorità, di disagio e di vergogna alla giornalista televisiva.

Non è la prima volta che Cristina Parodi si ritrova a rispondere in merito all’ipotetica mancata lealtà coniugale di Giorgio Gori. Da oltre dieci anni un martellante vociferare la ossessiona circa il presunto flirt extraconiugale intrattenuto tra la conduttrice Simona Ventura e l’ex direttore di Canale 5. Ma mediante opportuni comunicati stampa, i coniugi Parodi avevano smentito tutto ciò, dichiarando che trattavasi solamente di falsità, suggerite da chi non si faceva scrupolo di turbare la serenità della loro famiglia.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Gloria La Barbera

Gloria La Barbera - Soffermiamoci sull'umiliazione che ha dovuto subire Cristina Parodi. Non possiamo credere che Giorgio Gori abbia potuto tradire sua moglie per un numero così elevato di volte. Ma soprattutto, come si permette una figura politica come l'assessore di FdI, Sonia Avolio, ad umiliare pubblicamente una giornalista di spessore quale Cristina Parodi? Con tale gesto le ha strappato la sua dignità di donna, di moglie e di madre. Che irrispettosi intenti.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!