Iscriviti

Asia Argento eletta simbolo dell’arte: l’attrice diventa un’opera vivente tra statue di marmo e bronzo

I personaggi di gossip possono evolversi in sculture e Asia Argento è divenuta un’opera d'arte degna di ammirazione. Protagonista di un'installazione artistica al Vittoriano di Roma, l'attrice ha incarnato la sintesi perfetta tra arte, bellezza e tattoo art.

Gossip
Pubblicato il 15 dicembre 2018, alle ore 09:28

Mi piace
19
0
Asia Argento eletta simbolo dell’arte: l’attrice diventa un’opera vivente tra statue di marmo e bronzo

Da una come Asia Argento ci si può aspettare di tutto, ma nessuno avrebbe mai immaginato che un giorno sarebbe diventata un’opera d’arte in carne ed ossa. Per rappresentare la perfezione fisica della scalmanata 43enne romana non è stato necessario ricorrere all’utilizzo dello scalpello: Asia Argento ha prestato il proprio corpo tonico e super tatuato alla mostra dell’artista e tatuatore Marco Manzo, esponendolo al pubblico in tutta la sua proporzione, proprio come una vera e propria opera d’arte vivente.

Ma chiunque può diventare un’opera d’arte? Chicchessia può essere ammirato dal pubblico o ci vogliono particolari canoni di bellezza per interpretare una statua vivente? L’artista, tatuatore ed incisore Marco Manzo ha implicitamente risposto a questi due quesiti, collocando su una sorta di piedistallo astratto l’attrice Asia Argento, immortalandola in una teca di vetro, all’interno della sua mostra al Complesso del Vittoriano a  Roma.

Marco Manzo ha voluto superare la tradizione. Non gli bastava più esporre i propri lavori di tattoo art mediante scatti fotografici: il tatuatore ha volutamente scelto di utilizzare direttamente il corpo di Asia Argento in qualità di potenziale opera d’arte, degna dell’ammirazione del pubblico.

L’inconsueta idea del tatuatore romano, che negli anni ha mantenuto un’invidiabile coerenza ed esperienza, ha però suscitato reazioni contrastanti sul web. Il suo concetto artistico non ha fatto altro che aumentare il tasso di odio che gli internauti nutrono nei riguardi della figlia di Dario Argento.

Era inevitabile che sui social network si creasse un dibattito a causa della reputazione di Asia Argento, indipendentemente dai tatuaggi che ricoprono la superficie del suo palestrato corpo. Il fatto che sia stata scelta come emblema dell’arte tatuatoria, ha scatenato quesiti e dilemmi circa il vero valore dell’arte contemporanea.

Se si considera che oggigiorno le opere artistiche vanno al di là dei classici canoni e requisiti tradizionali, il web si chiede: fino a che punto il mondo del gossip sta condizionando ed influenzando il settore dell’arte contemporanea? Esistono ancora artisti che hanno buongusto?

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Gloria La Barbera

Gloria La Barbera - Secondo il mio personalissimo punto di vista, l'opera d'arte interpretata da Asia Argento al Vittoriano di Roma non spicca in originalità. Negli Stati Uniti le istallazioni viventi sono divenute una consuetudine all'interno degli scenari artistici contemporanei. Si può facilmente ipotizzare, anche senza consultare minuziosamente il pensiero degli internauti, quale sia l'opinione collettiva in merito a questa trovata artistica.

Lascia un tuo commento
Commenti
Fabrizio Ferrara
Fabrizio Ferrara

15 dicembre 2018 - 12:20:56

E meno male che aveva lasciato Corona per non esporsi.

0
Rispondi
Fabrizio Ferrara
Gloria La Barbera

15 dicembre 2018 - 16:03:49

Per un lauto compenso fa questo ed altro :)

0