Iscriviti

"Reigns: Game of Thrones": dal Trono di Spade al videogioco per pc e smartphone

"Reigns: Game of Thrones" porta su PC e smartphone una trasposizione tutta incentrata sulla narrazione di parti dei romanzi e della serie televisiva del Trono di Spade; un'idea simpatica, per pochi eletti, i fan più maniaci della serie.

Games
Pubblicato il 26 ottobre 2018, alle ore 16:30

Mi piace
12
0
"Reigns: Game of Thrones": dal Trono di Spade al videogioco per pc e smartphone

Reigns: Game of Thrones” porta su PC e su smartphone una trasposizione fedele nei contenuti della saga di letteratura di George R. R. Martin, “Il Trono di Spade“, e della conseguente serie TV di grandissimo successo. Il gioco è scaricabile da Steam, dall’App Store, e da Google Play.

Chi si aspetterà uno scenario strategico o di gioco di ruolo, con sterminati paesaggi, città o grandi eserciti da comandare e da portare alla vittoria, rimarrà ampiamente deluso:”Reigns: Game of Thrones” è infatti un gioco che concettualmente si ispira ai primi giochi di ruolo degli anni ’80, intesi come una storia testuale a cui rispondere correttamente per avanzare, fare la propria scelta e finire in un “game over” oppure proseguire verso il successo.

Questi giochi si rifacevano senza troppo nascondersi alle edizioni di Dungeons & Dragons oppure dei libro-giochi allora in vendita; solo successivamente sono nati, per mano giapponese, i primi RPG come li intendiamo oggi. In questo caso partirete impersonando Daenerys, una delle protagoniste del Trono di Spade, trovando i passi del racconto che la vedono coinvolta, come le relative scelte.

Successivamente potrete entrare nei panni degli altri capisaldi della serie (Tyrion Lannister, Jon Snow e Sansa Stark), proprio come accade nei titoli letterari di Martin. Il giocatore, per vedere le battaglie, potrà scegliere tra delle carte disegnate con figure abbozzate per dare gli ordini all’esercito e vincere: nello stesso modo si affronteranno i viaggi tra un luogo ed un altro.

In questo, lo scenario tecnico è modestissimo, con i disegni, come già detto, molto stilizzati, sfondi sempre neri ed ambienti praticamente mai presenti. Quindi non c’è un vero concetto grafico e questo non piacerà a molti, privi di un’idea di come possano essere ambienti ed eroi. La colonna sonora è quella della serie TV, ma è comunque troppo poco per un titolo troppo essenziale, se non nullo, dal punto di vista estetico.

Il fatto di seguire solo fasi testuali, peraltro, lascerà a terra chi lo comprasse, sperando di giocare un grande strategico od RPG. Nulla di tutto ciò: “Reigns: Game of Thrones” è semplicemente una serie di spaccati testuali dei libri del Trono di Spade, con consecutività delle scelte e ricadute di ogni azione. Una scelta pessima, eccessivamente e negativamente retrò, troppo inizio anni ’80 (nel senso tecnico negativo della situazione), dedicato ad un pubblico molto, molto, limitato e, quindi, quasi per nulla apprezzabile.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - Parliamoci chiaro: anche chi segue la serie TV e legge i libri del Trono di Spade prenderà sostanzialmente un pugno in faccia. "Reigns: Game of Thrones" è un prodotto semplicemente sbagliato. All'inizio degli anni '80, i giochi di ruolo erano solo testuali per scelta forzata: piazzare un solo poligono grafico con quei PC e consolle era praticamente impossibile, così come anche creare dei giochi 2D credibili. Ora, lo scenario è cambiato ed anche gli standard: va bene puntare su originalità e diversificazione dell'offerta videoludica, ma qui siamo di fronte ad un comparto tecnico nullo e scarso pure nei contenuti, oltretutto privo di longevità (farà perdere presto la pazienza a chi vi gioca). In totale, giudizio secco: una stella su cinque, il minimo, per "Reigns: Game of Thrones".

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!