Iscriviti

Mattel porta – su Android e iOS – il celebre gioco di carte "Uno!", innovandolo con qualche novità

Da qualche giorno, è giunto anche su Android e iOS il celebre gioco di carte "Uno!", diffuso in oltre 80 paesi con 150 milioni di copie vendute: la versione digitale, oltre alla modalità classica, annovera diverse novità, e dinamiche di gioco.

Games
Pubblicato il 23 aprile 2018, alle ore 19:41

Mi piace
13
0
Mattel porta – su Android e iOS – il celebre gioco di carte "Uno!", innovandolo con qualche novità

Tra i giochi di carte, una gran popolarità è detenuta dal titolo “Uno!”, distribuito in 80 paesi con 150 milioni di copie vendute. La ragione di tale successo, che lo ha portato a sbarcare anche nelle chat (prima su IRC, poi su Msn Messenger, infine su Facebook Messenger), e sulle consolle (Xbox, Wii, PS portable), è presto detta: la semplicità delle regole (vince chi esaurisce per primo tutte le carte in mano), e la varietà delle combinazioni, consentite dalle carte, sia colorate (verde, blu, rosso, giallo), che numerate (da 0 a 9, più quelle “bonus”).

Ebbene, tale gioco – nella versione realizzata dalla gaming house “Mattel163 Limited” (divisione videoludica dell’arcinota Mattel) – è giunto anche su device Android e iOS, tramite i game distribuiti nei relativi Play Store ed App Store. 

Le regole sono sempre le stesse ma, nella versione digitale di “Uno!”, è possibile introdurre diverse varianti in più, in modo che la giocabilità si conservi intatta nel tempo: nello specifico, l’utente può cimentarsi nella versione tradizionale del gioco, o imbastire una propria “room” in cui le partite in tempo reale saranno governate dalle regole che deciderà di selezionare. 

Al di là che si applichino le regole classiche, o quelle “personalizzate”, di base si gioca sempre in due contro due, con un sistema di chat attiva che permetterà ai giocatori di chattare tra loro, e di sancire il clou del match – al grido di “Uno!” – quando uno dei giocatori, scartando una delle due carte rimastegli in mano, ne avrà (appunto) solo una. I progressi nelle classifiche possono avvenire con regolarità, totalizzando vari premi grazie alla partecipazione ad eventi e tornei, o con un certo sprint grazie all’eloquente modalità “scatenati”

Il gioco “Uno!”, come di consueto, è stato distribuito in versione freemium, contraddistinta dalla presenza di annunci pubblicitari ed occasionali/opzionali acquisti in-app. Unico neo, la gran mole di autorizzazioni richieste per il gioco, comprensive di informazioni su chiamate, Wi-Fi, ID dispositivo, accesso a microfono e fotocamera, cronologia app, posizione, contatti, SMS. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Capisco il voler portare in forma digitale i propri giochi più famosi (e Mattel, sotto questo punto di vista, ha un bouquet immenso da sfruttare), però credo che "Uno!" non avrà vita facile: dando un'occhiata al solo store di Android, di giochi simili, per nome e regole (anche nella variante inglese), se ne trovano a decine. Certo, la garanzia di rivolgersi ad un'autorità del settore potrà fare la differenza, speriamo anche in un più accorto trattamento dei tanti dati personali richiesti.

Lascia un tuo commento
Commenti
Mara Ricci
Mara Ricci

24 aprile 2018 - 18:49:01

che figata :)

0
Rispondi