Iscriviti

"Distance": tra neon ed auto sfreccianti, le corse sono nel futuro

"Distance" mette sul terreno futuristico corse nel buio tra il neon e motori di concezione fantascientifica: una sorta di Need for Speed ambientato tra qualche secolo a venire.

Games
Pubblicato il 26 settembre 2018, alle ore 13:21

Mi piace
9
0
"Distance": tra neon ed auto sfreccianti, le corse sono nel futuro

Distance” ha avuto una lunga gestazione concettuale ed un early access anticipato di quasi quattro anni finché, dopo molte migliorie e correzioni di diversi errori programmatici, ha trovato la sua venuta al mondo il 18 settembre 2018. “Distance” è stato prodotto da Refract Studios che, negli anni ’90, sotto altre denominazioni, produsse Wipeout, un gioco di concezione moderna di corse ambientate in luoghi fantascientifici.

Tale risultato ha giustificato in parte l’uscita con 46 mesi di ritardo, ma “Distance” ora risulta un gioco di corse ambientate nel futuro concreto e valido, con le gare che si svolgono nel pieno della notte, tra l’oscurità quasi totale ed i mille neon e luci che si trovano sul percorso: siamo di fronte ad una sorta di Need for Speed avanti nel tempo o, come qualcuno ricorderà, come “Blur”, prodotto da EA, del tutto simile come ambientazione notturna luminosa e colorata.

La regola di gioco di “Distance” è quella di un gioco di sopravvivenza di corsa, una specie di demolition derby con auto modernissime, ispirati a prototipi avveniristici della BMW e di altre case motoristiche, con motori di concezione fantascientifica e velocità estrema. Il controllo di guida e la contemporanea sfida agli avversari sono le chiavi per aprire le porte della vittoria in ogni singola gara.

I tracciati di corsa sono molto cresciuti come numero, variabilità e longevità nel corso della lunga produzione, andando incontro alle richieste degli utenti che hanno dato i giusti consigli ai programmatori di Refract Studios, che hanno migliorato anche alcuni aspetti dei controlli di guida e delle collisioni tra le vetture, nel momento in cui le sfide diventano infuocate e ravvicinate.

Le gare si possono ovviamente provare anche nella modalità online, con delle battaglie molto coinvolgenti fino a sei giocatori, più avversari comandati dall’intelligenza artificiale, e la modalità “Reverse Tag”, nella quale bisogna saper prevalere su tutti nel corso di un timer di tre minuti che va a scadere, determinando velocemente il vincitore della contesa.

Le vetture sono varie ma non numericamente corpose, ben disegnate e con uno stile di guida piuttosto semplice rispetto ad altri simulatori: la giocabilità d’altronde si fonda sul tenere sempre l’acceleratore a palla e scontrarsi contro gli avversari a suon di scontri, danneggiamenti e carambole contro gli ostacoli ed i muri esterni dei tracciati.

Il punto di vista grafico è vivace seppur sia un poco troppo grezzo nello stile poligonale ed il gioco, al massimo delle opzioni regolabili, risulta pesante da caricare e piuttosto scattoso: meglio preferire opzioni grafiche di media portata. A livello audio c’è la musica elettronica a fare da contorno vibrante alla gara e tutti gli effetti sono riprodotti in un’ottima modalità stereofonica.

Legato a Steam, infine, troviamo anche un editor di tracciati, sicuramente complesso, il quale permette di creare nuove piste secondo i vostri parametri preferiti di aspetto estetico e di difficoltà delle curve e degli ostacoli, sfidando anche a creare dei tracciati più lunghi di quelli già proposti nel pacchetto di gioco originale.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - Sono stati, per chi ha seguito "Distance" fin dall'inizio, 46 mesi interminabili, ma infine il gioco è uscito in una versione completa convincente e valida. I tracciati lunghissimi ed il gameplay elettrizzante sono i migliori pregi di "Distance", mentre la grafica è un po' da rivedere sia per livello di precisione sia per pesantezza sull'hardware della stessa. "Distance" ha il pregio di ispirarsi solamente a giochi di corse futuristiche degli anni precedenti, avendo una sua identità ben precisa che lo rende distinguibile anche grazie alle sue modalità di gioco entusiastiche. L'editor di tracciati è una chicca adatta ad utenti esperti e pazienti, che darà grandi soddisfazioni. Globalmente "Distance" acquisisce quattro stelle di valutazione su un massimo di cinque.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!