Iscriviti

"Dead Cells": titolo platform di grande effetto e divertimento

"Dead Cells" propone una formula da gioco platform che si combina benissimo con altre categorie di videogiochi: ne esce un prodotto molto convincente, valido e divertentissimo.

Games
Pubblicato il 7 agosto 2018, alle ore 13:39

Mi piace
14
0
"Dead Cells": titolo platform di grande effetto e divertimento

Dead Cells” è un titolo prodotto da una casa di programmazione francese di videogiochi, Motion Twin, che porta in auge il classico gioco piattaforma con delle novità molto interessanti per questo genere di avventure: il risultato, disponibile per le principali consolle, è quello di un gioco completo, longevo, e divertente.

Il protagonista, un eroe senza memoria, dovrà riuscire ad uscire dal castello in cui è imprigionato, una fortezza gigantesca che si estende per tutti i tredici immensi livelli del gioco. Il personaggio dovrà combattere ed affrontare ogni genere di creatura ostile, ma “Dead Cells” non si limita solo a questo.

Il personaggio, disorientato ed in cerca della sua identità, dovrà anche conversare e parlare con una serie di personaggi che si trovano lungo il corso dell’immenso percorso che conduce alla liberazione dalla sua prigionia. In questo modo potrà ottenere importanti informazioni sul suo passato ed al contempo ottenere benefici da quanto raccoglierà dall’incontro con queste personalità.

Il giocatore ha a disposizione, fin dall’inizio, una serie di armi che dovrà scegliere per interpretare il proprio stile di combattimento: un’arma da corpo a corpo, una con il tiro a distanza ed un pacchetto di armi secondarie e di oggetti in grado di fare la differenza e di colpire il nemico in ogni momento utile della battaglia.

I combattimenti riservano una serie quasi infinita di possibilità con le quali abbattere i nemici, dallo scontro diretto, allo stile difensivo per parare i colpi nemici, limitando le capacità offensive, colpendo da dietro con mosse rapide, oppure con una serie di oggetti incantati; ogni nemico è diverso dall’altro e questo rende molto divertente la sfida che propone “Dead Cells”.

A livello grafico il gioco è stato disegnato con uno stile incantevole, perfetto per restituire le giuste atmosfere di un’avventura tra le luci ed il buio, con nemici disegnati con fantasia. I boss da affrontare lungo il corso della sfida sono pochi e peraltro non impossibili da battere, mettendo la sfida proposta da “Dead Cells” alla portata di tutti.

L’eccellente colonna sonora e gli effetti speciali completano un quadro tecnico di primo livello, originale ed ottimamente sviluppato in ogni sua branca. La giocabilità è di prim’ordine e riserva ogni possibilità di combattimento e di colloquio con gli altri personaggi, dando uno sviluppo all’avventura solido e duraturo: come la longevità di “Dead Cells”, praticamente lunghissimo e rigiocabile nel corso dei tantissimi livelli che ci si troverà di fronte.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - Ci troviamo di fronte ad un capolavoro, un gioco che non nasconde particolari difetti. "Dead Cells" è stato programmato da un piccolo studio francese che si è già ritagliato un grande spazio nel mondo dei videogiochi grazie ad un prodotto eccellente dal design fino alle possibilità di gioco ed interpretazione. "Dead Cells" ha oltretutto una difficoltà ben bilancata ed un percorso molto lungo; la grande gamma di scelte sullo stile di combattimento e sui percorsi da trovare per giungere alla conclusione dell'avventura. L'ottima realizzazione tecnica e del gameplay meritano un voto di spicco totale ed un successo che è già molto solido; cosicché, "Dead Cells" ottiene cinque stelle su cinque di voto, ovvero la massima valutazione.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!