Iscriviti

"Achtung! Cthulhu Tactics": nazisti ed esoterismo per la strategia a turni

"Achtung! Cthulhu Tactics" si colloca al centro della Seconda Guerra Mondiale, con uno strategico a turni che accoppia la spietatezza delle forze naziste con la loro passione per l'esoterismo.

Games
Pubblicato il 11 ottobre 2018, alle ore 12:47

Mi piace
6
0
"Achtung! Cthulhu Tactics": nazisti ed esoterismo per la strategia a turni

Achtung! Cthulhu Tactics” è il titolo strategico di Auroch Digital che prova ad imporsi in questo periodo autunnale mettendo insieme elementi storici e fantasia, con i nazisti che sfoggiano la loro perfidia nelle tattiche di guerra, ma che mostrano al contempo il lato esoterico, con i poteri delle forze dell’oscurità che li affiancano.

“Achtung! Cthulhu Tactics” è disponibile per PC, PS4, Xbox One e Nintendo Switch e vede come protagonisti quattro agenti segreti che si devono infiltrare tra le forze naziste. Anche gli americani sotto il controllo del giocatore possono sfoggiare poteri in grado di contrastare quelli avversari: il compito rimane però complicato ed il grado di sfida non è spesso lineare, risultando certe volte semplice, altre volte arduo.

Gli agenti statunitensi avranno a disposizione molte armi e tattiche primarie e secondarie per poter prevalere sui nazisti, ma soprattutto una risorsa particolare, il cosiddetto “momentum”, che si carica nel corso della partita tra obiettivi raggiunti ed uccisioni, il quale può potenziare ogni eroe per un periodo limitato di tempo. Finito il momentum, si potrà ricaricarlo nello stesso modo precedente.

La dinamica del gioco è sostanzialmente basata su quella di un titolo che negli anni passati si è espresso molto bene, “X-Com“, estrapolando dà lì molti fondamenti senza troppi intendimenti sottintesi: il sistema con cui muovere i personaggi e preparare le mosse successive è solido e valido, funzionale e positivo, permettendo di abbattere ogni tipo e numero di nemici, preparando ogni aspetto dell’assalto da scatenare nei secondi successivi.

L’intelligenza artificiale avversaria in molti frangenti è precaria ed il giocatore sarà facilitato da avversari che si muovono in avanti senza troppa pretattica, per cercare uccisioni facili: in questi istanti il gioco sarà più semplice ma non ripagante delle tattiche predisposte in precedenza. Di fronte ad una giocabilità stabile, ci sono queste mancanze, tecniche e non solo, con errori e bug che si presentano qua e là.

L’ambientazione nazi-esoterica è intrigante, ben realizzata anche nell’aspetto grafico, e stimola a cercare di avanzare ed abbattere quanti più malvagi possibili, però la narrazione è un punto che cade a vuoto in diversi istanti del gioco, lasciando spazio a una strategia fine a sé stessa e la storia non è pienamente lineare (lo si comprende piuttosto in fretta). “Achtung! Cthulhu Tactics” deve piacere a chi vi partecipa: se il giocatore dopo le prime ore di gioco non trova stimoli per proseguire, si troverà di fronte un gioco poco vario per sostanza ed ambientazioni.

La grafica è discretamente ben disegnata ed i paesaggi sono ispirati, ripetitivi nel corso della lunga esperienza di gioco, con alcuni glitch qua e là. Infine, la colonna sonora poco ispirata viene bilanciata da effetti sonori riusciti e da suoni ambientali azzeccati.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - Auroch Digital ha lavorato con pochi fondi al loro "Achtung! Cthulhu Tactics", e si vede in molti ambiti. Gioco negativo? No, anzi: ciò che conta nella sostanza di un gioco strategico è proprio la giocabilità ed il modo di gestire le proprie forze: ispirandosi apertamente ad "X-Com", questo funziona molto bene e tutti gli aspetti dell'avanzamento degli agenti segreti sotto il nostro controllo, sulla mappa, potranno essere gestiti bene. Certo, manca una storia di spessore, c'è una certa ripetitività e qualche mancanza tecnica, ma in fondo "Achtung! Cthulhu Tactics" svolge bene il suo compito, ottenendo tre stelle di valutazione su un massimo di cinque.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!