Iscriviti

L’ex manager di Schumacher: “Ho chiuso il capitolo Schumi, altrimenti sarei impazzito”

Willi Weber, storico manager di Michael Schumacher, ha fatto sapere di essere addolorato non solo per le attuali condizioni di salute del tedesco, ma anche per non aver più alcun tipo di contatto con la famiglia dell’ex campione di Formula 1.

Formula 1
Pubblicato il 13 settembre 2018, alle ore 15:13

Mi piace
11
0
L’ex manager di Schumacher: “Ho chiuso il capitolo Schumi, altrimenti sarei impazzito”

Willi Weber è una delle persone che più di altre hanno contributo a determinare il successo di Michael Schumacher. Il suo storico manager è stato presente in tutti i momenti clou della sua sfavillante carriera costellata di record e vittorie. La sua innata abilità negli affari ha esaltato la figura del sette volte campione del mondo, arrivato ad essere uno dei personaggi sportivi più conosciuti e pagati della sua epoca.

Ma dopo essersi ritirato definitivamente dal giro, Schumacher è rimasto vittima di un terribile incidente sugli sci. In conseguenza a quel drammatico episodio è costretto a giacere in un letto dove viene assiduamente seguito da un team di medici.

La scelta di Weber

Da quel lontano dicembre 2013, di Michael Schumacher non si sa quasi più nulla. La famiglia preferisce mantenere il massimo riserbo, ciononostante ad intervalli regolari filtrano indiscrezioni che aggiornano il pubblico in maniera più o meno veritiera su quelle che sono le sue drammatiche condizioni di salute. Solo poco tempo fa, un parente la cui identità è rimasta sconosciuta, avrebbe raccontato quelle che sono le sue reazioni  alla vista di un bel panorama. “Quando lo mettiamo sulla sedia a rotelle con davanti la bella vista sul lago, Michael talvolta piange”.

La triste vicenda dell’asso di Kerpen ha particolarmente rattristato l’ex manager, sconvolto ma allo stesso tempo deluso per essere stato completamente escluso dalla vita dell’ex pilota della Ferrari. Proprio per questa ragione aveva già criticato in passato la famiglia Schumacher e la strategia volta a non far trapelare nulla sulle sue condizioni di salute.

Ma non ci sarebbe solo questo. Con l’ultima intervista rilasciata ad un magazine tedesco, Willi Weber avrebbe mosso più di un dubbio sulle recenti voci di un possibile trasferimento del campione, notizia ad onor del vero immediatamente smentita dalla portavoce della famiglia dell’ex pilota. “Da un lato, le persone sarebbero felici se fosse a Maiorca. Dall’altro, nessuno sa come stia e se noterebbe la bellezza che lo circonda. Mi chiedo perché la famiglia abbia acquistato una proprietà qui, a Michael non è mai piaciuta quest’isola, era ben lungi dall’essere quella dei sogni. Dopo tanta sofferenza, ho chiuso il capitolo Schumi, altrimenti sarei impazzito. Abbiamo avuto i migliori momenti di successo insieme, e siamo stati insieme per venti anni nella buona e nella cattiva sorte”.  

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Antonio Sorice

Antonio Sorice - Willi Weber ha contribuito ad aumentare le fortune di Schumacher, ma è proprio grazie a lui che è diventato uno dei manager più ricchi della Formula 1. Oggi che nulla più lo lega a Michael, è da una parte sollevato, ma dall’altra non può che porsi la stessa domanda che affligge milioni di persone: “Perché la famiglia non dice la verità su Michael?”

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!