Iscriviti

Lewis Hamilton in Ferrari: la sola ipotesi divide nettamente i tifosi

Le ultime parole di Montezemolo, convinto che quest’anno Hamilton avrebbe vinto il mondiale anche al volante della Rossa, hanno innescato un intenso dibattito sui social. Ecco come la vedono i tifosi.

Formula 1
Pubblicato il 12 dicembre 2018, alle ore 11:48

Mi piace
10
0
Lewis Hamilton in Ferrari: la sola ipotesi divide nettamente i tifosi

Con la conclusione della stagione 2018 di Formula 1, dicembre diventa il momento per fare analisi e valutazioni. È incontestabile che quello archiviato rimarrà un campionato segnato dalla rivalità tra Sebastian Vettel e Lewis Hamilton. Allo stesso tempo è innegabile che gli errori commessi dal ferrarista, hanno di fatto spianato la strada all’inglese, che ha così potuto mettere in bacheca il quinto alloro iridato.

Ad ogni modo il tedesco non ha perso il titolo solo per i suoi demeriti, ma anche per la perfezione dimostrata dal pilota della Mercedes. Come emerge dalle ultime dichiarazioni dell’ex presidente della Ferrari Luca Cordero di Montezemolo, l’Hamilton visto quest’anno oltre a non commettere errori, ha dimostrato di essere maturo e quindi completo.

Da qui l’ex numero uno della Rossa è arrivato a sostenere che un pilota come lui è davvero in grado di fare la differenza. E la vittoria finale non gli sarebbe sfuggita nemmeno se fosse stato alla guida delle monoposto di Maranello.

Ovviamente delle simili affermazioni hanno messo in subbuglio i tifosi del Cavallino. Come conseguenza si è tornato a parlare di un possibile approdo del pentacampione del mondo alla corte della scuderia più titolata del Circus. Sui social, pur ricordando che sia Hamilton che Vettel sono due campioni sotto contratto fino al 2020, chi si schiera dalla parte del tedesco ritiene corretto dare seguito al progetto nato con lui nel 2015. Senza poi dimenticare che anche un campione come Alonso, ingaggiato dalla Rossa con alle spalle due titoli vinti con la Renault, non è riuscito a portare a casa il titolo con la Rossa. Lo stesso Schumacher, giunto a Maranello nel 1996, centrò il titolo solo nel 2000. Da qui sarebbe giusto dare ancora spazio ad un pilota come Vettel, che di campionati ne ha già vinti quattro con la Red Bull.

Dall’altra parte esistono dei ferraristi che non vedono più di buon occhio la permanenza di Seb con la tuta rossa. Anche la situazione interna al team sembra essere compromessa. Detto in altre parole, l’arrivo di Hamilton porterebbe una ventata di novità che stimolerebbe enormemente l’ambiente, spronando a mettere fine a quell’astinenza da titoli che dura ormai da più di un decennio.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Antonio Sorice

Antonio Sorice - Hamilton in Ferrari? Penso che prima di concludere la carriera in Formula 1, l’inglese abbia tutte le intenzioni di accasarsi a Maranello. Solo in questo modo potrebbe definirsi un pilota davvero completo. Oggi ha raggiunto una grande maturità, non commette errori ed ha un’ottima visione di gara. In altre parole è perfetto per guidare una Ferrari, un incarico dove la pressione è sempre al massimo. E chissà che ciò non possa accadere tra qualche anno, specie se a Vettel le cose non dovessero girare nel verso giusto.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!