Iscriviti

F1: Pierre Gasly approda ufficialmente in Red Bull

Pierre Gasly, attuale pilota Toro Rosso, ha firmato il contratto per la Red Bull e correrà con il team austriaco a partire dalla stagione 2019. Ecco le parole delle interviste.

Formula 1
Pubblicato il 21 agosto 2018, alle ore 12:07

Mi piace
4
0
F1: Pierre Gasly approda ufficialmente in Red Bull

Il sedile lasciato vacante in Red Bull da Daniel Ricciardo, al seguito del suo passaggio in Renault, è stato occupato finalmente da qualcuno: parliamo di Pierre Gasly, che correrà con il team austriaco a partire dalla stagione 2019.

La promozione è arrivata già al suo primo anno di carriera nella massima categoria a ruote scoperte. Era l’unico annuncio che mancava di ufficialità, poiché Carlos Sainz JR. aveva ufficializzato il suo passaggio alla Mclaren dalla stagione 2019.

F1: Gasly alla Red Bull, le parole di Gasly e Horner

Chris Horner, team principle della Red Bull ha affermato che da quando Pierre è entrato per la prima volta in Formula 1 con la Scuderia Toro Rosso meno di un anno fa, ha dimostrato già del talento e che le prestazioni ottenute con il motore Honda hanno aumentato ufficialmente il suo “appeal”, rendendolo uno dei giovani più talentuosi nel motorsport.

Horner continua: “Siamo ansiosi di vedere Pierre che porterà la sua velocità, abilità e atteggiamento al Team nel 2019. Anche se il nostro obiettivo immediato rimane quello di raggiungere il miglior risultato nel campionato 2018, non vediamo l’ora di competere nel 2019 con Max e Pierre al volante dell’Aston Martin Red Bull Racing“.

Gasly, il diretto interessato dalla trattativa ha riportato che avere l’opportunità di guidare una Aston Martin Red Bull nel 2019 è il suo sogno da quando è entrato nel programma dei giovani piloti. Il giovane pilota afferma che è già a conoscenza delle grandi responsabilità che derivano da questo contratto.

Il team ha posto tutta la fiducia in lui, e ovviamente, in Max Verstappen. “La prima fase è quella di continuare a spingere per il massimo delle prestazioni e dei migliori risultati nel 2018 che posso raggiungere per il mio Team, la Scuderia Toro Rosso. Ringrazio Franz Tost e tutti i presenti in Toro Rosso e nello stabilimento di Faenza per avermi dato l’occasione d’oro di un’uscita in Formula Uno e il loro straordinario impegno e supporto, che so che continuerà per il resto di questa stagione” continua Pierre Gasly.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Francesco Menna

Francesco Menna - Gasly in Red Bull, forse, è una mossa un po' azzardata. Non ricordo chi ci fosse nel vivaio della scuola per giovani piloti, ma secondo me Gasly dovrebbe acquisire un altro po' di esperienza per un anno, massimo 2. Vedremo se l'anno prossimo sarà all'altezza di correre per un team quale è la Red Bull.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!