Iscriviti

USA, madre cerca di sgozzare il cane: morta la figlia di 1 anno

Testimone degli ultimi attimi di vita della bambina, un operatore telefonico che la madre aveva chiamato durante l'emergenza e che gli ha consigliato di sgozzare il cane. Ecco cos'è successo.

Esteri
Pubblicato il 4 novembre 2018, alle ore 08:33

Mi piace
2
0
USA, madre cerca di sgozzare il cane: morta la figlia di 1 anno

A Rocky Mount, un piccolo paesino nel Nord Carolina, si è consumata una tragedia che ha lasciato l’intera città senza parole. Una telefonata fatta al 911 testimonia gli ultimi atti di quell’incidente che è costato la vita ad una bambina di appena un anno. Oltre alla piccola Triniti, anch il pitt bull di 6 anni ha perso la vita, ucciso con un colpo di pistola di uno dei poliziotti giunti sul posto.

Quella di Miranda Harrell, madre da un anno, al 911 è stata una chiamata urgente e straziante. A rispondere alla sua richiesta di aiuto, un operatore del 911 che ha provato a darle consiglio su come comportarsi per evitare un tragico finale. 

Il tentato soccorso

La donna chiama il 911 per chiedere disperatamente aiuto per la figlia Triniti, azzannata senza motivo dal pitt bull con cui stava giocando. Il centralinista consiglia alla madre di colpire il cane alla testa in modo tale che aprisse la bocca e lasciasse libera la piccola. Al telefono iniziano i secondi di silenzio che vengono poi interrotti da una sempre più disperata madre che spiega di non essere riuscita a mettere fine a quel’attacco.

Dopo aver consigliato a Miranda una serie di cose da fare per distrarre il cane dalla presa mortale, il centralinista del 911 capisce di non avere altre alternative se non dirle di sgozzare il cane, con la lama del coltello da cucina più tagliente che possedeva, afferrandolo per l’orecchia. Inizialmente la donna non voleva farlo poichè, così come afferma lei stessa in lacrime, non poteva lasciare sola la figlia, poi però cede e corre a prendere la lama. Quando la donna prova a compiere quel terribile atto per salvare la vita alla figlia, la lama non risulta abbastanza tagliente, impedendo così la fine dell’attacco.

Il Pitt Bull verrà successivamente abbattuto con un colpo d’arma da fuoco di un poliziotto giunto sul posto in soccorso della famiglia. La piccola Triniti muore in ospedale dopo giorni di agonia.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Marta Lorenzon

Marta Lorenzon - Non so come si ci debba comportare in questi casi, ma sono certa che le parole dette dal centralinista siano parole di un persona competente e che ha seguito tutte le prassi che una situazione del genere debba avere. Non posso neanche immaginare cos'abbia provato quella madre in una situazione tanto delicata. I nostri pensieri vanno a lei all'intera famiglia della piccola Triniti.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!