Iscriviti

Una bambina di 7 anni è stata violentata nel bagno della scuola di danza da un uomo di 54 anni

Un uomo di 54 anni ha trascinato una piccola di 7 anni nel bagno della scuola di danza per violentarla in modo brutale,inoltre ha firmato la scena con il proprio cellulare fino a che delle altre persone sono intervenute in difesa della piccola.

Esteri
Pubblicato il 28 novembre 2018, alle ore 10:08

Mi piace
9
4
Una bambina di 7 anni è stata violentata nel bagno della scuola di danza da un uomo di 54 anni

Una bambina australiana di soli 7 anni mentre frequentava, come era solita fare, un corso di danza è stata aggredita e trascinata in bagno da un uomo di 54 anni che ha abusato in modo violento della piccola.

L’episodio è avvenuto a sud di Sydney, nella città di Kogarah, in un luogo in cui la bambina ed i genitori della stessa si sentivano al sicuro. La scuola di danza doveva essere un posto tranquillo e protetto.

La violenza

Anthony Sampieri di 54 anni puntata la piccola, l’aggredisce mettendogli le mani al collo e minacciando di ucciderla per poi trascinarla in bagno e costringerla a praticare atti sessuali su di lui. L’uomo ha deciso di filmare l’intera scena, probabilmente per godere nel rivedere le immagini, con il suo telefono cellulare.

La piccola, sopraffatta dalla potenza e dalla forza di un uomo adulto, ha urlato per attirare l’attenzione degli altri adulti presenti nella struttura. Il suo grido d’aiuto è stato sentito da due uomini, probabilmente due genitori di altre bambine, che sono entrati nello spogliatoio sfondando la porta del bagno. Quella che si sono trovati davanti agli occhi è stata una scena orribile.

Il 54enne era seminudo sulla piccola, i due uomini hanno tentato di fermarlo immediatamente, lo stupratore ha tirato fuori un coltello con la quale ha inflitto varie coltellate ai due salvatori, i quali non si sono arresi. Nonostante le numerose ferite hanno continuato nel loro intento riuscendo a salvare la piccola.

I due salvatori hanno dovuto ricorrere alle cure mediche in ospedale a causa delle numerose coltellate. Anche lo stupratore è stato colpito da numerosi calci e pugni al volto, anche lui è stato ricoverato in ospedale. Dimesso dall’ospedale è stato condotto in carcere e nei prossimi giorni dovrà rispondere delle accuse di violenza sessuale su minore all’interno del tribunale.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Daniela Marella

Daniela Marella - È scandaloso che un uomo di 54 anni si comporta così di fronte ad una bambina e per di più neanche la presenza di altri adulti all'interno della struttura l'hanno fatto desistere dal compiere questi atti. Reputo quelle due persone che sono intervenute degli Angeli Salvatori, nonostante il dolore che provavano per le coltellate subite dall'orco hanno continuato a difendere la piccola.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!