Iscriviti

Strasburgo, caccia al killer dell’attentato dei mercatini di Natale

Arrestato ben 20 volte per reati minori. Si era radicalizzato e risultava segnalato alle autorità francesi. Ora è caccia all'uomo per il nordafricano di 29 anni.

Esteri
Pubblicato il 12 dicembre 2018, alle ore 10:00

Mi piace
12
0
Strasburgo, caccia al killer dell’attentato dei mercatini di Natale

È iniziata già da stanotte la caccia al killer che ha seminato il terrore nei mercatini di Natale di Strasburgo, uccidendo 4 persone e ferendone 11 di cui 8 in maniera grave. Tra i feriti ci sarebbe anche un italiano. Il killer è un nordafricano di 29 anni, Cherif Chekatt, già noto all’intelligence francese per la sua radicalizzazione. 

Era stato già arrestato ben 20 volte per reati minori non legati alla matrice terroristica. In 350 uomini lo stanno cercando per tutta la Francia ed è stato innalzato il livello di allerta in tutto il Paese. Intensificati anche i controlli alle frontiere. Il segretario di Stato all’Interno, Laurent Nunez, ha dichiarato che l’uomo potrebbe già aver lasciato la Francia.

Non è sicuro che si tratti di un attentato terroristico anche perché il killer non aveva mai commesso nessun reato legato al terrorismo ma solo reati minori, e pare che si sia radicalizzato proprio durante i periodi di detenzione in carcere. Il giornale Le Figaro ha reso nota l’identità di uno dei morti. Si tratta di un turista thailandese di 45 anni. La moglie, anche lei di nazionalità thailandese, invece è rimasta ferita.

Strasburgo in queste ore è completamente blindata. La città è pattugliata dalle forze dell’ordine: polizia nazionale, forze mobili e militari. Secondo una ricostruzione dell’attentato, pare che intorno alle 19:50  il killer abbia aperto il fuoco seminando il terrore in tre zone di Strasburgo. Poi,  tra le 20:20 e le 21, l’attentatore ha avuto per due volte uno scambio di colpi d’arma da fuoco con le forze di sicurezza, prima di fuggire e dileguarsi. 

Dopo l’attentato, il centro della città è stato chiuso immediatamente, ma il killer è riuscito a scappare lo stesso e dopo qualche ora è stato individuato in una zona periferica, nel quartiere Neudorf. Si cerca un secondo complice perchè sembra che l’uomo non abbia agito da solo. Nell’appartamento del 29enne le autorità francesi hanno trovato del materiale esplosivo. La scoperta è avvenuta durante una perquisizione dell’abitazione, poche ore prima dell’attacco.

Continuano dunque le indagini per trovare l’assassino dei mercatini di Natale. Gli aggiornamenti si susseguono di minuto in minuto. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Beatrice Cinnirella

Beatrice Cinnirella - La Francia cade nuovamente nell'incubo degli attacchi terroristici. Questo Paese negli ultimi tempi è stato bersaglio continuo degli islamisti che provano un avversione profonda verso la Francia. La forte concentrazione di nordafricani e musulmani residenti nel paese da anni, e la maggior parte ben integrati, rende ancora più difficoltosa l'individuazione preventiva di eventuali killer e/o attentatori.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!