Iscriviti

Siria: donne costrette a subire abusi in cambio di aiuti umanitari

Danielle Spencer, una volontaria che è stata sul luogo, dice alla BBC che in Siria le donne vengono ricattate, con cibo e altri tipi di aiuti in cambio di favori sessuali.

Esteri
Pubblicato il 28 febbraio 2018, alle ore 11:00

Mi piace
14
0
Siria: donne costrette a subire abusi in cambio di aiuti umanitari

Il rapporto pubblicato dalle Nazione Unite ed altre organizzazioni benefiche ha raccolto un elevato numero di denunce di violenza sulle donne, e documenta che gli operatori di ONU e ONG ricattavano le donne in cambio di favori sessuali; sono le onlus più importanti ad essere coinvolte (Save the Chidren, Oxfam e Unicef).

Gli operatori ed altre organizzazioni di medici senza frontiere davano assistenza come cibo, sapone ed altri aiuti solo in cambio di sesso, e le donne sono quasi costrette a soddisfare gli operatori e a subire tutto ciò per poter mangiare.

Questa situazione era già nota 3 anni fa grazie a Danielle Spencer, una cooperante che ha fatto del volontariato e che denunciò tutto nel 2015 raccogliendo moltissime denunce fatte dalle donne siriane nei confronti dei centri assistenza. Gli operatori che dovevano distribuire aiuti prima della consegna pretendevano il numero di telefono dalle donne siriane per poter contattarle a fine turno, raggiungerle a casa loro con la scusa di aiutare, ma solo in cambio di favori sessuali.

Danielle Spencer ha inoltre dichiarato che questa cosa si sapeva da ben 7 anni, che le organizzazioni ONU e ONG avevano già documentato varie volte questa situazione ma non è mai trapelato nulla, evidentemente a qualcuno non interessava se un corpo veniva violato in cambio di assistenza; Danielle Spencer ha rivelato queste dichiarazioni in un’intervista alla BBC.

Le organizzazioni benefiche coinvolte in questo scandalo prenderanno provvedimenti nei confronti degli operatori che hanno fatto tutto ciò, con l’obiettivo di cacciarli; è previsto anche un incremento del personale nei centri di assistenza così che possano aumentare le persone che denunciano fatti simili, e chi sa ma non dice nulla rischia di essere degradato.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Giuseppe Mormone

Giuseppe Mormone - In Siria sta accadendo di tutto, c'è la guerra e chi non ha più niente deve anche subire lo sfruttamento da chi dovrebbe aiutare. Si è venuto a sapere tutto ciò grazie a Danielle Spencer e alla sua intervista alla BBC... davvero uno scandalo.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!