Iscriviti

Presidenziali Usa attaccate dagli hacker russi

Hacker russi penetrano nel sistema elettorale durante le elezioni presidenziali americane dell'8 novembre 2016. Lo riporta il sito Intercept. Sotto accusa una dipendente del governo federale.

Esteri
Pubblicato il 6 giugno 2017, alle ore 11:01

Mi piace
9
0
Presidenziali Usa attaccate dagli hacker russi

Stando alle nuove rivelazioni della Nsa, gli hacker russi si sarebbero impegnati, prima dell’ultimo voto delle presidenziali avvenute lo scorso autunno, ad attaccare almeno una delle aziende che fornisce i software per le elezioni americane.

Il rapporto classificato della Nsa è stato pubblicato dal sito Intercept, riportando la data 5 maggio 2017. Nel dossier non sono contenuti materiali “grezzi”, ma solo degli spaccati sui materiali a disposizione della Nsa sulle possibili interferenze russe. I dati farebbero vedere che gli hacker russi, per un mese, con la loro azione, sono penetrati nel sistema elettorale americano: un lasso di tempo molto più lungo di quanto – fino ad ora – si fosse pensato potesse accadere.

Da questi documenti dell’agenzia federale Usa, non emerge se le azioni degli hacker abbiano avuto effetti sugli esiti del voto, compromettendo la validità di quanto avvenuto l’8 novembre 2016 con le elezioni.

Dai media Usa si è venuto a conoscenza che il dipartimento di Giustizia Usa avrebbe presto identificata una persona, impiegata del governo federale, e messa sotto accusa per aver passato alcune informazioni segrete alla testata giornalistica Intercept che opera online.

Si tratta della professionista 25enne Reality Leigh Winner, con base in Georgia. La donna, evidentemente di fiducia, aveva accesso a documenti top secret del governo federale, ma non ha resistito alla tentazione di passarli a Intercept. 

Secondo i media Usa, le accuse alla donna di diffusione alla testata online Intercept dei documenti classificati della Nsa potrebbero riguardare proprio i tentativi di interferenze da parte degli hacker russi nelle elezioni presidenziali Usa.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Marilena Carraro

Marilena Carraro - Povero governo federale: è stato giocato due volte. Dagli hacker loro nemici, e da una donna di fiducia! A destra e a manca! C'è una vita sotterranea nel web che ci controlla tutti e, sicuramente, sono più presi di mira in questi controlli i "centri", i governi, le associazioni, etc, che scrivono la grande storia, quella dei libri. Mi sembrano sempre più inutili gli sforzi a voler proteggere: ah, se solo fossimo "liberi" tanto da non aver nulla da proteggere, se non la nostra vita, i nostri pensieri (quei pensieri che sono solo nostri)...

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!