Iscriviti

Pakistan: lei chiede il divorzio, lui le taglia la lingua con le forbici

È successo in Pakistan. Sembrava che l'uomo avesse accettato la separazione richiesta dalla moglie e, infatti, aveva abbandonato anche il tetto coniugale, ma era tutta una messa in scena perché, qualche giorno dopo, è tornato ed ha tagliato la lingua alla donna.

Esteri
Pubblicato il 3 aprile 2019, alle ore 20:49

Mi piace
7
0
Pakistan: lei chiede il divorzio, lui le taglia la lingua con le forbici

Dopo aver sopportato a lungo maltrattamenti e violenze da parte del marito, una donna del Pakistan (paese tra i più pericolosi per le donne) ha deciso di chiedere la separazione. Apparentemente, l’uomo aveva accettato questa decisione e si era allontanato spontaneamente dalla casa coniugale, ma era tutta una trovata per mettere in pratica il suo piano.

Dopo qualche giorno, infatti, è ritornato nell’abitazione che aveva condiviso con la moglie e, dopo aver preso le forbici, le ha tagliato la lingua prima di sfregiarla in tutto il corpo. L’uomo è stato posto in arresto lo scorso fine settimana, dopo una breve fuga. Secondo quanto riportato dalle tv locali, l’aggressione è avvenuta sabato scorso, dopo che si era concluso il c.d. divorzio verbale.

La donna è stata posta sotto sequestro per diversi minuti, e sottoposta a continue violenze. I parenti della vittima sono certi che l’intento dell’uomo fosse quello di uccidere la moglie, ma tale orribile piano è andato in fumo perché il soggetto è stato costretto a scappare per sfuggire alla polizia. La donna è stata ritrovata a terra, in una pozza di sangue.

Fortunatamente, la madre di lei – al momento dell’aggressione – si trovava in casa ed è corsa a chiedere aiuto ai vicini. Arrivati davanti all’abitazione, i vicini hanno trovato la porta chiusa a chiave e l’hanno dovuta sfondare per entrare e prestarle i primi soccorsi. Nel frattempo, l’uomo si era messo in fuga insieme ad alcuni complici che lo stavano aspettando in motocicletta, ed ha vagabondato per 24 ore prima di essere acciuffato dalla polizia pakistana.

La donna è stata trasportata d’urgenza al pronto soccorso, dove le sono state prestate le cure del caso. Il tentato episodio di femminicidio è avvenuto ad Hafizabad, nella zona di Pindi Bhattian. La donna non è in pericolo di vita, ma sarà comunque difficile dimenticare lo shock per la brutale aggressione subita da un uomo che diceva di amarla.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Beatrice Cinnirella

Beatrice Cinnirella - Non è possibile che ancora nel 2019 una donna debba subire violenze senza potersi ribellare con la paura di subire altre ritorsioni che per molte si rivelano fatali. Quando finirà questa violenza? Forse mai o forse quando un giorno le pene saranno veramente aspre e severe. Le leggi devono cambiare a tutela delle vittime.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!