Iscriviti

Morto il segretario generale dell’ONU Kofi Annan

E' venuto a mancare in Svizzera il segretario generale dell'ONU Kofi Annan dopo una breve malattia. Aveva 80 anni e ha rappresentato per la politica internazionale un punto di riferimento importante.

Esteri
Pubblicato il 19 agosto 2018, alle ore 11:13

Mi piace
7
0
Morto il segretario generale dell’ONU Kofi Annan

“E con immensa tristezza che la famiglia Annan e la Fondazione Kofi Annan annuncia che il segretario generale dell’Onu e premio Nobel per la pace, è morto in pace sabato 18 agosto 2018 dopo una breve malattia”. Con questo tweet la fondazione Kofi Annan annuncia la dipartita del segretario generale. Morto in un ospedale di Berna munito dell’affetto della moglie Nane, svedese, ed i tre figli, Ama, Kojo e Nina.

Di origine ganese Annan era nato a Kumasi nel 1938. Studiò relazioni internazionali in Svizzera e management all’MIT di Boston. Fra il 1997 e il 2006 è stato segretario generale dell’ONU ed anche dopo la fine del suo mandato ufficiale continuò a lavorare nelle relazioni internazionali. Nel 2001 vince il premio Nobel per la pace per il suo costante impegno per un mondo migliore.

Nel 2012 fu inviato dall’Onu come mediatore speciale per negoziare tra il regime siriano e i ribelli. Nel 2016 gli fu affidato il compito come repsonsabile della commissione che si occupa della crisi migratoria dei rohingya.

Un uomo che sin da subito si era distinto per le sue spiccate doti da pacificatore piuttosto che da politico. Fu il primo segretario nero dell’Onu. Durante il suo mandato tanti sono stati gli avvenimenti internazionali accaduti: dal crollo del Muro di Berlino ad al Qaeda che colpisce New York e Washington, gli Stati Uniti invadono l’Iraq,  la globalizzazione e la lotta contro la militanza islamica.

Tra le altre cariche fu anche presidente The Elders, fondata da Nelson Mandela. Insomma un uomo della pace e per la pace che sin dalla sua entrata all’Onu avvenuta nel 1962 si è distinto sempre per le sue doti di grande mediatore, di promotore di un mondo con più pace, e soprattutto un mondo più giusto. Un uomo che ha contribuito con entusiasmo alla politica internazionale.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Beatrice Cinnirella

Beatrice Cinnirella - Un altro uomo che ha segnato la storia della politica internazionale se ne è andato lasciandoci in eredità l'ideale di un mondo con più pace e con più equità e giustizia per tutti. Una personalità rara di quelle che rendono il mondo un posto migliore. Speriamo che i suoi insegnamenti facciano breccia nel cuore dei moderni politici internazionali.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!