Iscriviti

Macron sgrida e umilia uno studente: “Chiamami signor Presidente, imbecille!”

Francia, nel giorno del 78esimo anniversario dell'appello del generale Charles de Gaulle contro il nazifascismo, il presidente francese Emmanuel Macron ha sgridato un ragazzino per avergli dato del tu.

Esteri
Pubblicato il 21 giugno 2018, alle ore 14:35

Mi piace
1
0
Macron sgrida e umilia uno studente: “Chiamami signor Presidente, imbecille!”

Sicuramente, il presidente francese Emmanuel Macron, ricorderà questo episodio per tutta la sua vita. Nel giorno del 78esimo anniversario dell’appello di Charles de Gaulle contro il nazifascismo, il presidente della Repubblica francese ha rimproverato uno studente per avergli dato del tu.

Dopo la cerimonia, come da tradizione, Emmanuel Macron si è avvicinato al popolo francese che era presente alla commemorazione ma un ragazzino lo ha salutato in un modo un po’ troppo informale.

Il ragazzino ha esclamato: “Come va, Manu?” e lui, lo ha subito bacchettato: “Chiamami signor presidente, prima di fare la rivoluzione prendi il diploma”. Il siparietto ripreso dalle telecamere dei reporter è accaduto a Suresnes, durante una visita ufficiale del capo di Stato francese.

Emmanuel Macron gli ha fatto una vera e propria ramanzina facendo appello alla commemorazione avvenuta poco prima e al bisogno di portare rispetto sia alle istituzioni che al presidente stesso.

Emmanuel Macron, molto seccato, ha risposto con veemenza allo studente: “No, non si fa così. Siamo in una cerimonia ufficiale e ti comporti come si deve. Tu puoi fare l’imbecille nella vita di tutti i giorni ma oggi no, oggi si cantano la Marsigliese e i canti dei partigiani”, così lo studente, imbarazzato gli ha chiesto scusa.

Macron ci è andato giù ancora più pesante bacchettando il ragazzino al rispetto della sua figura e dello Stato: “Mi devi chiamare signor presidente della Repubblica o signore”. Il presidente del consiglio, ha accettato le scuse ed è andato via.

Dopo aver sgridato il giovane, Emmanuel Macron si è recato in Vaticano per incontrare per la prima volta da quando è stato eletto Papa Francesco che lo stava aspettando nella Basilica di San Giovanni in Laterano.

Commenti
Fabrizio Ferrara
Fabrizio Ferrara

21 giugno 2018 - 18:27:58

Ciumbia: l'ha fatto una pezza.

0
Rispondi