Iscriviti

Iran, cade jet privato: muore gruppo di amiche di ritorno da un addio al nubilato

In Iran, nella provincia di Chahar Mahal-Bakhtiari, si è verificato un altro disastro aereo: lo schianto ha provocato la morte di dieci delle undici passeggere di un jet privato.

Esteri
Pubblicato il 12 marzo 2018, alle ore 16:35

Mi piace
3
0
Iran, cade jet privato: muore gruppo di amiche di ritorno da un addio al nubilato

Un aereo turco con 11 persone a bordo si è schiantato al sud della città di Esfahan. La stessa cordigliera in cui un mese fa si è schiantato un aereo con 66 passeggeri è stata lo scenario di questa tragedia. Il vicegovernatore della provincia di Chahar Mahal-Bakhtiari – in Iran – Yafar Mardani, ha confermato all’agenzia ufficiale IRNA che le squadre di soccorso hanno recuperato la scatola nera ed i corpi di dieci delle undici passeggere del jet privato; a bordo c’erano solo donne.

Facevano ritorno dall’addio al nubilato di Mina Basaran, figlia di un famoso magnate turco. Tra le vittime c’erano anche le figlie di altri uomini d’affari e disegnatrici come Liana Hananel, proprietaria della linea di abbigliamento Lily and Rose.

L’aereo, un Bombardier CL604 di proprietà del gruppo commerciale Basaran Holding, attivo nei settori dell’alimentazione, finanza, energia, costruzione, turismo e aviazione, era decollato dagli Emirati Arabi e diretto a Istanbul. Si è schiantato nel pomeriggio di domenica in una zona chiamata Sehr-i Kurd, nel sudovest dell’Iran.

Le giovani donne avevano trascorso il fine settimana nell’Emirato di Sharja: la stessa Mina Basaran aveva pubblicato sul suo account di Instagram immagini della festa durante la quale hanno partecipato al concerto della cantante Rita Ora in una discoteca di Dubai. Nel mese di aprile Mina sarebbe dovuta convolare a nozze con l’imprenditore turco Murat Gezer. I nomi delle ragazze decedute nello schianto sono: Liana Hananel, Jasmin Baruh Siloni, Asli Izmirli, Ayse And, Zeinep Coskun, Mina Basaran, Eda Uslu, Sinem Akay, Burcu Gündogar, Melike Kuvvet e Beril Gebes.

I corpi senza vita sono stati trovati dagli abitanti della zona e, secondo le prime informazioni, non sono stati bruciati nell’incidente e possono essere identificati. Il portavoce del Ministero degli Esteri, Bahram Qasemí, ha informato che le squadre di soccorso si sono recate sul luogo del disastro con rapidità nonostante le avverse condizioni meteo.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Rita Piras

Rita Piras - Un'altra tragedia proprio in quel luogo dove il 18 febbraio scorso si è schiantato un aereo della compagnia iraniana Aseman, provocando la morte dei 66 passeggeri e personale a bordo. Le operazioni di recupero dei corpi di questo disastro sono ancora in corso, rese molto difficili dal maltempo e dalla conformazione della zona montagnosa.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!