Iscriviti

India. Gli addetti alla sicurezza in aeroporto devono sorridere di meno: la nuova direttiva

Arriva una nuova direttiva per gli addetti alla sicurezza in India. Da oggi è vietato sorridere troppo. La motivazione è sconvolgente eppure per molti comprensibile.

Esteri
Pubblicato il 12 ottobre 2018, alle ore 10:12

Mi piace
2
0
India. Gli addetti alla sicurezza in aeroporto devono sorridere di meno: la nuova direttiva

Arriva in India una nuova direttiva per chi si occupa di sicurezza negli aeroporti, a cui viene richiesto di sorridere di meno proprio per far sentire più al sicuro i passeggeri. Potrebbe sembrare una richiesta davvero assurda, eppure c’è una motivazione molto seria nascosta in questa decisione presa in modo ufficiale, che si ricollega anche al terribile attacco terroristico dell’11 settembre 2001.

Sono almeno 144 mila gli addetti alla sicurezza dell’esercito appartenenti al Cisf, la Central Industrial Security Force, che sono impegnati nei 60 diversi aeroporti del paese. Questa direttiva non interesserà solo la sicurezza dell’aeroporto, ma tutti gli appartenenti al Cisf, inclusi coloro che lavorano nelle metropolitane e nelle sedi istituzionali.

Le motivazioni

La motivazione che ha spinto le autorità indiane a prendere questa decisione, è proprio per far sentire i passeggeri degli aeroporti più sicuri. Per quanto in molti non troveranno un collegamento tra queste due cose, le autorità affermano che mostrarsi troppo sorridenti e gentili verso le persone, dimostra una debolezza delle forze armate. Ecco che allora è stato vietato il sorriso usato troppo a lungo o numerose volte.

Gli addetti alla sicurezza appartenenti alla Cisf, sono stati da sempre etichettate come persone molto scontrose e anche antipatiche, ed ecco che hanno iniziato a partecipare a incontri per migliorare il proprio carattere con i clienti ed i passeggeri degli aeroporti dove lavoravano. Grazie a questo cambiamento, era migliorata la reputazione che le persone avevano di questi addetti, o per lo meno questo è quanto accadeva fino ad oggi.

Il direttore della Cisf però, non vuole tornare indietro sulla sua decisione, ricordando che i terroristi dell’11 settembre che sono saliti dal loro aeroporto per poi compiere la terribile strage, si sono trovati di fronte ad un personale troppo gentile. A quanto pare, secondo Rajesh Ranjan, il problema è nella gentilezza e nell’essere amichevole verso i passeggeri.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Marta Lorenzon

Marta Lorenzon - Possono comprendere che l'essere troppo "aperti" possa dare un'idea troppo "debole" delle forze armate, ma ciò di cui sono certa è che c'è una grande differenza tra l'essere gentili e l'essere scontrosi. Si può essere rispettati ma gentili allo stesso tempo, basta saper fare il proprio lavoro nel modo migliore.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!