Iscriviti

India: è in fin di vita la bimba di tre anni stuprata da un 40enne

L’India è nuovamente sotto shock per l’ennesimo caso di stupro ai danni di un minore: questa volta,la vittima è una bimba di soli 3 anni, aggredita dal custode dello stabile del condominio in cui vive.

Esteri
Pubblicato il 18 dicembre 2018, alle ore 12:11

Mi piace
10
0
India: è in fin di vita la bimba di tre anni stuprata da un 40enne

Orrore in India per l’ennesimo caso di stupro che ha visto come vittima una bambina di soli 3 anni. Ad abusare della piccola è stato il portiere dello stabile in cui vive con la sua famiglia. Il fatto è avvenuto nella città di New Delhi, nel quartiere di Bidanpur. L’orco, un uomo di 40 anni di età, è stato immediatamente arrestato dalla polizia. Portata in ospedale, la piccola versa in gravi condizioni a seguito delle gravi ferite riportate durante gli abusi subiti.  

Stando alle ricostruzioni fornite dagli inquirenti, la bimba sarebbe stata stuprata all’interno del condominio. Al termine delle sevizie, è stata poi abbandonata sanguinante e priva di conoscenza sulle scale di casa. Ora è ricoverata nell’ospedale di zona, in prognosi riservata.  

Ma, a destare lo sgomento della popolazione, è anche la triste ricorrenza della morte di Nirbhaya. Esattamente sei anni fa una studentessa venne violentata su di un autobus da parte di un branco di sette uomini, tra cui l’autista del mezzo. La ragazza morì dopo 13 giorni di agonia, sollevando l’indignazione di un popolo che diede vita ad un movimento di protesta contro la piaga delle violenze sessuali. 

A rendere pubblica la notizia è stata Swati Maliwalcommissaria per le donne di Delhi. “Una bimba di 3 anni è stata brutalmente violentata a Bindapur, Delhi. Sta sanguinando profusamente ed è in condizioni critiche. Sto andando da lei. Quanto questa città può ancora deludere Nirbhaya, se persino nel sesto anniversario dei bambini vengono stuprati“, ha dichiarato su Twitter. Allo stesso tempo ha chiesto al premier Narendra Modi di agire per mettere fine a questa barbarie

Nel paese asiatico, il fenomeno degli stupri a danno di minori ha ormai raggiunto livelli raccapriccianti. Secondo gli ultimi dati diffusi dal governo centrale, il 53% dei bambini è stato vittima di una qualche forma di abuso sessuale. Nel 2016 gli stupri denunciati alle autorità sono stati 19.765. Sempre secondo i dati indicati dall’esecutivo, ogni 155 minuti un bambino al di sotto dei 16 anni di età è vittima di violenza; per gli under 10 la frequenza è invece di un caso ogni 13 ore.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Antonio Sorice

Antonio Sorice - A parte lo sgomento e l’orrore per un caso disgustoso che andrebbe condannato con il massimo della pena, quello che stiamo assistendo in India è davvero qualcosa di indescrivibile. Cambiare una simile situazione non sarà però facile. Fino a quando prevarrà questo tipo di mentalità, difficilmente si porrà fine allo scempio. Le autorità devono quindi intervenire con il pugno duro: diversamente, casi vergognosi come questo si ripeteranno anche in futuro.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!